martedì 4 maggio 2010

Itinerari a sud


Dopo il successo dei primi tre incontri con la cittadinanza, l’associazione politico-culturale sud in movimento, va avanti con il suo calendario di eventi affrontando, questa volta, il tema dell’agricoltura.
Verrà infatti presentato il progetto del “Centro servizi per l’agricoltura”, struttura in corso di costruzione che sorge a Grottaglie all’incrocio fra la strada per Monteiasi e la strada per S. Giorgio J.

Per l’occasione l’associazione Sud in Movimento ha invitato al tavolo dei relatori l’Assessore comunale all’agricoltura, Avv. Ciro Alabrese e il progettista del Centro servizi per l’agricoltura, l’Ing. Massimo Nisi.

Lo scopo di questo appuntamento è senza dubbio quello di informare gli agricoltori grottagliesi di questa nuova struttura, che dovrebbe essere atta a migliorare l’attuale situazione critica che ultimamente riveste il settore viticolo e non solo.
L’incontro ha, infatti, come obiettivo quello di mettere a confronto tutti i produttori e di stimolare un dibattito dal quale scaturisca la consapevolezza che un cambiamento è possibile.

L’intera Commissione Agricoltura interna all’associazione crede che questa sia una delle ultime possibilità per poter smuovere qualcosa in questo comparto.

Pertanto si comunica che il suddetto incontro è stato fissato per DOMENICA 9 MAGGIO ALLE ORE 19.00 PRESSO IL CASTELLO EPISCOPIO DI GROTTAGLIE.

14 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma è vero che la gestione del centro servizi è già stata "promessa" al fratello dell'assessore Alabrese???

Leggete leggete ha detto...

http://www.booksblog.it/post/4185/uomini-e-caporali-il-viaggio-tra-i-nuovi-schiavi-di-alessandro-leogrande

Anonimo ha detto...

per correttezza istituzionale il progettista dell'opera non è l'ing. NISI , ma è ing. Gaetano Cavallo dirigente dell'UTC Comune di Grottaglie.

Anonimo ha detto...

ma Nisi, Alabrese, Cavallo, tutti questi hanno adesso un legame con Sud in movimento visto che sono più volte invitati? Sono schifato

Anonimo ha detto...

perchè schifo? non è forse giusto sputt...re quello che succede, o meglio dibattere e far emergere quello che non si dice.
ah va bene va bene, l'anonimo è dell'idea che non bisogna parlare con nessuno, la sua parola d'ordine è, siamo belli e puri diciamoci le cose tra noi e basta così abbiamo sempre ragione.

Anonimo ha detto...

servire sul piatto d'argento l'occasione per una sfilata e permettere che alabrese faccia la passerella che ha fatto l'anno scorso, in piena campagna elettorale, nell'incontro organizzato da sud in movimento, mi sembra ambiguità. Quando lui finì di parlare, la gente era così stanca che la controparte non l'ha neanche sentita. Dare credito a questo, come se avesse davvero un ruolo, è da cerchiobottisti

Anonimo ha detto...

Vi hanno prima derisi. Poi ve ne hanno detto di tutti i colori. Vi hanno pure denunciati. voi continuate ad invitarli. E se c'è la campagna elettorale loro vengono e fanno passerella. Se no, vi mandano affanculo e vi fanno bidone.


Ormai puzza di vecchio il metodo di fuggire dalle responsabilità dicendo che i puri hanno rotto. Sono gli impuri ad aver rotto

Anonimo ha detto...

ma veramente di poco conto questi interventi, comunque va bene c'è chi vuole il confronto chi no.
tutto qui, le sfilate o altro interessano a quelli che le fanno e a quelli che non le volgiono.
cerchiobottista non signifca niente, nel caso di specie penso che il dibattito doveva portare ad un confronto, non c'è stato tutto qui.
l'assenza ovvimete è simbolica, in quanto al purismo, anche questo non vuol dire niente.
chi fa politica compie delle scelte condivisibili o no, chi non fa niente critica da casa non partecipando.
chi c'era sa che non il sud non è stato dolce di sale( come fin troppo spesso) con l'amministrazione e l'assessore.
dunque basta con le chiacchiere spurie, partecipate e dite quello che avete da dire

Anonimo ha detto...

wiedainSaranno anche di poco conto (a differenza dei grandi concetti che esprime il Sud...), ma queste non sono opinioni. Piaccia o non piaccia sono fatti.
Lo scorso anno, a pochi giorni dalle elezioni, Alabrese non solo non fece bidone, ma parlò così tanto tempo, senza che nessuno, dolce o amaro di sale, lo fermasse, che la gente, presa per stanchezza, andò via e non sentì la controparte (sibndaca di vedelago ecc ecc). Colpa della gente che doveva resistere dopo il monologo di Alabrese durato più di un'ora? (l'ho cronometrato, superò i 60 minuti)
Sono dati di fatto, ma tu continua pure a bollarli come opinioni di poco conto, così almeno puoi continuare ad ignorare le critiche formulando fantasiose ipotesi sui motivi di tali critiche
Alabrese, dopo la campagna elettorale, vi ha bidonati. E' un' opinione? Tranquillo/a. Autoconvinciti non solo che lo sia, ma che sia di poco conto. In realtà è un altro dato di fatto. magari puoi dire che gli altri non partecipano stanno a casa e criticano, ignorando non solo che gli altri si muovano. E ognuno, guarda un po'!, si può muovere in modo libero, e non per forza secondo le modalità di una associazione che, soprattutto nei confronti di Alabrese, ha avuto dei comportamenti a dir poco AMBIGUI. Quest'ultima sì, è la mia opinione. Tu già sai: puoi continuarla a chiamare di poco conto. Ma in un ciclo di incontri in cui si invita gente che ne capisce sull'argomento, Vulpio, Rosati ecc ecc, inserire Alabrese (con tutto quello che c'è stato), inserirlo nello stesso contesto, significa riconoscergli delle competenze che ovviamente non ha SIA IN TEMA DI AMBIENTE E DI AGRICOLTURA).
Ci sono mille modi per fare le cose, e mille motivi per decidere di smettere di seguire le iniziative di un'associazione continuando a fare politica, magari anche solo per una ragione di coerenza e, perché no?, di purezza (visto che ce n'è così poca in giro).
ma tu, di cui sopra, non ti preoccupare: continua pure a pensare che tutti quelli che criticano siano immobili, fermi a casa, con le loro opinioni di poco conto...

Anonimo ha detto...

dal tuo " (a differenza dei grandi concetti che esprime il Sud...)" si capisce che sei contro i ragazzi del sud in movimento, atteso che rivolgi tale critica a loro come fosse uno di loro ad avere scritto il commento di sopra.
da qui è chiaro si capisce l'animo del commento e le considerazioni.
ebbene però sapere che invitare Alabrese( chi ti ha detto che era lui e non tutta l'amministrazione? il manifesto così indicava) il tuo commento è legittimo ma non condivisibile.
il sud, credo inviti gli amministratori per mettere in evidenza dei problemi.
se credi di non andare alle riunioni del sud, fallo chi ti dice niente ma come fai a sapere che era stato invitato lui e non il sindaco?
questa è una bella domanda no?
certo ora dirai deduzione visto che è l'assessore al ramo però poteva essere il sindaco? se puoi rispondi.
meglio di no va, ti deve essere andato storto qualcosa e non riesce proprio a scenderti.
fai quello vuoi solo o male accompagnato, certo quello che fai tu nell'ombra, ammeso che lo faccia, non è soggetto a critiche, dunque sei arbitro e giocatore, è facile vincere così.

Anonimo ha detto...

Vincere? E che è, una partita di pallone?
Contro i ragazzi del Sud? E perché? proprio non ne riesco a vedere il motivo.
ANDARE STORTO QUALCOSA? Ma quando mai? E cosa, poi? Mica sono un amministratore comunale o n dirigente di chissà cosa.
E' incredibile. Sul vocabolario c'è il significato della parola critica. E non ci vedo nient'altro che un significato, non tremila fuorvianti (e forse anche patologiche) seghe mentali con ipotesi di liti, livori inespressi e altro. Sindaco, assessore all'ambiente e compagnia cantando sono personaggi ben noti. Invitarli è inflazionarsi e inflazionare le proprie iniziative, oltre ad allontanare tanta gente che, magari, avrebbe voglia di fare qualcosa e non di prestarsi a un teatrino con i soliti 4 noti. c'è qualcosa che non va nell'esprimere una critica che, se ben colta, potrebbe anche essere costruttiva? Evidentemente, per te sì

Anonimo ha detto...

Un'ultima cosa. Visto che mi fai una domanda al riguardo, ho pensato che dovesse essere invitato (anzi, re-invitato) Alabrese dopo aver letto questo
"Per l’occasione l’associazione Sud in Movimento ha invitato al tavolo dei relatori l’Assessore comunale all’agricoltura, Avv. Ciro Alabrese e il progettista del Centro servizi per l’agricoltura, l’Ing. Massimo Nisi".
Tu non l'hai letto?

Anonimo ha detto...

1 a 0

Anonimo ha detto...

palla al centro