martedì 16 marzo 2010

Il Presidente del Consiglio regionale in visita a due industrie? Quali???

Firenze, 16 mar. - (Adnkronos) - Visita del presidente del Consiglio regionale della Toscana, Riccardo Nencini, stamani a due realta' industriali di grande significato produttivo delle province di Firenze e di Pisa. Accompagnato dal dottor Simone Grazzini, esperto del settore industriale, Nencini si e' prima recato agli impianti del gruppo Ecolevante a Santa Croce sull'Arno (circa 140 dipendenti per un fatturato di circa 50 milioni di euro annui) che opera nel settore della lavorazione e valorizzazione dei rifiuti industriali e poi al gruppo Rossetti, a Stabbia di Vinci, azienda di antiche tradizioni, operante nella commercializzazione e produzione di vino.

Significativa in particolare la visita al gruppo Ecolevante, proprietario di una discarica a Grottaglie in Puglia, unica azienda del Sud per il trattamento dei rifiuti industriali. La Ecolevante fra l'altro collabora strettamente con l'universita' di Pisa mettendo a disposizione all'interno dello stabilimento anche un locale - laboratorio per le analisi di studenti e ricercatori.

Per il presidente dell'assemblea toscana, visite importanti: ''per gli elementi di conoscenza - ha sottolineato Nencini - che forniscono alle istituzioni su realta' industriali di alto valore economico e scientifico e per gli indirizzi che in campo industriale possono fornire e illustrare al servizio di iniziative pubbliche di sostegno''.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Siccome i rifiuti industriali (leggi rifiuti speciali) in Italia, e solo in Italia, sono considerati "merce" come le scarpe, la verdura, i libri ecc.,chi se ne occupa fa parte delle lobbies industriali con tutti gli onori e senza alcun onere a causa delle "merci" che tratta. Una così nobile visita istituzionale serve a dar lustro sia alla Toscana, che probabilmente la "merce" la manda qui, sia alla Puglia che dal 1999la "merce" la "riceve" (leggi la stocca a danno di salute e ambiente), e la continuerà a stoccare grazie ai mostruosi ampliamenti delle discariche alle quali la "merce" è destinata, assicurati da Fitto e Vendola con AUTORIZZAZIONI ILLEGITTIME!!!

Anonimo ha detto...

E' questa la sinistra che fa male e che bisogna debellare!

Anonimo ha detto...

di debbella la malaria, non un avversario politico.
fascistello testa di cazzo