lunedì 16 novembre 2009

Una nuova voce telematica libera







Il panorama telematico delle associazioni grottagliesi annovera una nuova voce.

Nasce il sito Internet del Movimento per la Rinascita Civica di Grottaglie cliccando all'indirizzo:


potrete avere tutti gli aggiornamenti e le news del

movimento.




6 commenti:

Anonimo ha detto...

ho seguito qualcuna delle assemblee di questo nuovo movimento, non perchè sia un assetato di novità ma semplicemente per cercare conferme ad un mio pregiudizio: di cittadini professori ne abbiamo le scatole piene. Permane la miopia del salotto delle decisioni che il popolo "gregge" poi convalida e rimane il tentativo di leggittimare una destra culturale che non può, anzi non deve, avere spazio a Grottaglie,di cui il centrosinistra deve depurarsi velocemente.
Elementi di novità ce ne sono pochissimi, anche in quella parte di società grottagliese che aveva cominciato a far intravedere la svolta: parlo delle diverse anime che avevano dato vita all' esperienza del Presidio Permanente No Discariche e prima ancora a questo blog.
Manca un' analisi sociale seria e coraggiosa su Grottaglie, sulla condizione della sua popolazione. Associazioni e formazioni politiche come Sinistra e Libertà, Sud in Movimento, i sindacati devono tornare ad essere il mezzo del rinnovamento. Aprire subito un tavolo di discussione con le forze democratiche della città è necessario per 2 motivi: primo per arginare il serio pericolo che la destra grottagliese dei vari Mirelli, Michele Santoro, Enzo Lupo ed i nipotini dell' Avvocato Cavallo diventino sinonimo di cambiamento, quando sono e rimarrano l' emblema dell' arretratezza di questa città. Secondo per mettere alle corde gli esponenti di questa classe dirigente del centrosinistra miope ed incapace.
Scusate l' intrusione e buon lavoro

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 15.45 la tua è una opinione legittima, ma personalmente non condivisibile. Sebbene spesso anche il sottoscritto abbia avuto alcune delle tue impressioni, sopratutto quella del mettersi in cattedra, però spesso ci sfugge la sostanza di quello che si dice.
Ebbene la disamina o l'analisi della situazione grottagliese che fa ed esempio il Movimento di Rinascita Civica (che ti invito di andare a leggere sul sito internet appena messo in rete), come anche quella di Sud in Movimento ed altre associazioni ritengo sia disillusa, veritiera e profonda. La portata quindi di tale analisi è di grande rinnovamento. In merito alla capcità poi dei partiti o dei sindacati di farsi portavoce del rinnovamento lasciami esprimere i miei dubbi. Lì infatti alberga esclusivamente la logica della corporazione, del potere, della poltrona. Alla fine della fiera, nonostante tutti i vizi, i movimenti da te citati sono gli unici che hanno avuto il coraggio di dire qualcosa di nuovo e di esporsi contro questa assurda situazione di potere. Essi vanno incitati e corretti nei loro vizi e non boicottati o allontanati. NDP

Anonimo ha detto...

i movimenti citati è vero che possono essere la svolta, ma sono distanti tra loro, ognuno fà assemblee, discussioni, laboratori politici per conto proprio, manca la coesione come ho scritto in un'altro post, l'esperienza del presidio non ha dato i suoi frutti, e visto l'andazzo non credo che da soli si approdi a qualcosa di concreto....

Anonimo ha detto...

c'è una maggioranza silenziosa che opera, lavora e soffre la crisi e non si vede attratta da questo falso novismo di movimenti che sono solo monoquestioni..

Anonimo ha detto...

E spesso questa maggioranza è silenziosa perchè troppo impegnata a fare solo ed esclusivamente gli affari propri.

Anonimo ha detto...

fanno gli affari di ecolevante.....