mercoledì 7 ottobre 2009

I fatti a zero, le chiacchiere a mille


Mentre la nostra Provincia soffre l'unica preoccupazione dei ns. politici è la spartizione delle poltrone e delle deleghe!


6 commenti:

Anonimo ha detto...

Merito a SINISTRA e LIBERTA' ed al suo assessore (Giacovelli) che si fatto subito da parte per lasciare il posto alla quota rosa del suo partito. Dagli altri partiti di
maggioranza si attendono tuttora cenni di vita in merito.

Anonimo ha detto...

Se questi sono tutti i meriti di SINISTRA E LIBERTA' andiamo alla grande! Ma non dovevano cambiare le cose dal di dentro? Finora di cambiamenti se ne sono visti ma in negativo!! Vedi apporvazione della provincia per ampliamento centrale ENI! Sinistra e Libertà se ci sei batti un colpo, ma di quelli seri, altrimenti siete come tutti gli altri! NDP

Anonimo ha detto...

Mi rendo conto che la ragione ha spesso i suoi limiti ed è offuscata dal qualunquismo gratuito con cui si passa da un argomento all'altro. Il commento del 1° anonimo riguardava mi pare l'argomento quote rose e basta. Per quanto riguarda la vicenda ENI,i falchi CONSERVA e FLORIDO dominano la scena quindi un parere contrario in giunta non preclude affatto l'esito finale.
Nel caso di CONSERVA ha persino accorpato a se' la delega per il PARCO DELLE GRAVINE stralciandola proprio dall'Assessorato in quota a Sinistra e Libertà mi sembra quindi emblematico dei percorsi politici diversi tra le due figure.

Ma il punto è un altro:
Sinistra e Libertà ha un solo rappresentante sia in consiglio che in giunta quindi pensare di essere determinante..... La pubblica presa di posizione del suo direttivo contro l'ENI mi pare chiarisca bene la posizione.
Infine la posizione di Vendola e della giunta Regionale sulla vicenda ENI, sul Nucleare e sulle fonti rinnovabili e pulite mi sembra sia cristallina.

Stranisce piuttosto l'atteggiamento di uno come FISICARO (non un politico di mestiere, non un uomo del palazzo) che a suo dire, persino ribadito pare in un incontro quasi riservato svoltosi a Grottaglie, una volta entrato nell'esecutivo di giunta avrebbe fatto piazza pulita di qualsiasi abuso riscontrato..... eppure non è cambiato niente! Il suo ruolo è molto piu' importante in Giunta oltre ad essere anche Vice Presidente del Consiglio stesso.
Nonostante il peso specifico non succede niente, non se ne sente neanche la flebile voce.

Anonimo ha detto...

A questo punto se è vero quanto c'è scritto perchè SINISTRA E LIBERTA' non esce dalla attuale maggioranza? Certo deve essere frustrante sedere fra gli scranni della maggioranza e non incidere minimamente nelle decisioni della stessa, senza fra l'altro denunciare il proprio diverso punto di vista!!!, a meno che l'affetto che si nutre verso una poltroncina ed il pezzo di pane che si ha per nutrire il manipoletto del partito sia più importante della ragion di stato!
Per quanto riguarda Fisicaro condivido il giudizio su di lui.
NDP

Anonimo ha detto...

Ciao NDP, sempre troppa fretta nel condannare tutti ed a tutti i costi. Il nuovo consiglio provinciale si e' insediato a fine Luglio (se ricordo bene), non si e' praticamente mai riunito se non quando costretto a farlo per beghe politico-giuridiche e siamo già pronti alle condanne ed a chiedere, per principio, le dimissioni di chiunque non ci aggrada. C'e' stato un responso elettorale e conseguentemente si e' formato un nuovo esecutivo aspettiamo almeno di cogliere qualche buona occasione per chiedere il taglio delle teste. I motivi per farlo nei prossimi 6 o 7
mesi non mancheranno di certo sia per motivi elettorali (Regione) che per motivi concreti ovvero discarica (odg Provincia che fine ha fatto?), ENI, ILVA con i rispettivi tassi di inquinamento, SANITA' ed ospedali,Edilizia scolastica..... ecc.....

Anonimo ha detto...

Beh per dire che questa maggioranza multicolore sia frutto di un chiaro mandato elettorale ci vuole una bella faccia tosta.
Cmq riscontro una condivisione di analisi. Finora solo chiacchiere!
Rimaniamo in attesa dei fatti.
A quando?
Nel frattempo il Presidente approva ampliamenti di centrali....