lunedì 31 agosto 2009

A Riveder le stelle

L'Assessorato alla Cultura del Comune di Taranto ed il Teatro della Fede presentano
A RIVEDER LE STELLE
Martedì 1° Settembre 2009
Ore 21 Chiostro Santa Chiara TARANTO
INGRESSO LIBERO

Uno spettacolo che intende favorire, attraverso il legame fra attore e spettatore, la condivisione degli intramontabili versi della Divina Commedia di Dante Alighieri. Il tutto in uno scenario davvero molto suggestivo!

Partecipano:

ALFREDO TRAVERSA
TANO CHIARI
GIOVANNA SEMERARO
DANILO FERILLI
ANTONELLA FANIGLIULO
TIZIANA RISOLO
CARMELA COVIELLO
ANNAMARIA CALIANDRO
MARIAPIA LACAVA
CIRO PIERGIANNI
ANNACATERINA CAVALLO
MAURO LIUZZI
IRENE DEL MONACO
BIANCALISA DI PALMA
VALERIA DI PALMA
SIMONA QUARANTA
GIULIO DE FAZIO
ALBERTO FERILLI

Ciao Vincenzino


E' venuto a mancare ieri in un tragico incidente stradale il noto dj grottagliese Vincenzo Manigrasso in arte DJ Vincenzino.
A nome di tutto il Blog di Io Ballo da Sola porgiamo le nostre più sentite condoglianze alla famiglia ed agli amici per la prematura scomparsa.
Ciao Vincenzino

sabato 29 agosto 2009

8°Raduno AVIS Nazionale

RICICLAGGIO CREATIVO FOLK



29 AGOSTO / 13 SETTEMBRE

Due incontri creativi-musicali per sensibilizzare ed informare ognuno di noi sulle procedure del riciclaggio dei rifiuti.

L'evento partità il 29 Agosto alle ore 18 con laboratori creativi utilizzando materiale da riciclo.
In seguito saranno installate le opere create dal riciclaggio degustando i vini offerti da "FEUDI DI SAN MARZANO" , dando così il via ad un piacevole concerto musicale.

29 Agosto SWING 39

Sorprese piacevoli nasceranno sul momento!!!

13 Settembre GRUPO CLASSICI SWING


Grazie alla promozione consorzio ATO taranto/3 e del comune di San Marzano S.G.

In collaborazione con Pro Loco Marciana e Rioni.

direzione artistica: CRETIVIPRIMITIVI.

Per informazioni: 3343118180/creativiprimitivi@alice.it

mercoledì 19 agosto 2009

Il "Cilindro Magico" con Otto Panzer il 22 agosto

La “fiera del divertimento” che vedrà clown, giocolieri, scultori di palloncini e animatori, sembrerà di essere stati catapultati nel Paese dei Balocchi.
L’artista principale della manifestazione sarà Gianni Risola, in arte “Otto Panzer”.

Pirotecnico nel suo approccio con il pubblico che lo ama sin dal primo impatto siano grandi che piccini, Otto è un ottimo e simpaticissimo clown, vestito da direttore di un improbabile e misterioso circo. Presenta numeri di autentica bizzarria coinvolgendo il pubblico nelle sue pazzesche avventure sceniche.

Irriverente, sbruffone ma anche dolce ed arrogante, Otto è un clown con senso della scena e della comicità molto spiccate, regala gag da cui traspare una superba capacità ad adattarsi alla piazza e ad improvvisare, trasformando ogni suo spettacolo in un evento unico.

Vi aspettiamo, grandi e bambini, per riscoprire il piacere di stare insieme in piazza.

Associazione Intersezioni
Info: 328-4273428
Email: intersezioni08@gmail.com

giovedì 13 agosto 2009

Comunicato Stampa - Notte dei Briganti 09

Domenica 6 settembre, presso il castello Episcopio di Grottaglie, si terrà la quarta edizione della “Notte dei Briganti”. La manifestazione, organizzata dall’associazione politico culturale Sud in Movimento, si presenta come un importante momento di confronto e di riflessione per i cittadini riguardo a determinate problematiche che assillano il nostro territorio.

Tramite dibattiti, esposizioni artistiche, esibizioni musicali, i cittadini potranno essere fruitori del messaggio che l’associazione, da diversi anni ormai attivamente presente sul territorio, tiene a presentare in maniera originale e criticamente diversa a quella veicolata soprattutto negli ultimi tempi.

Quest’anno il tema della serata sarà il nucleare, che, “grazie a una scelta del governo”, sarà destinato a tornare in Italia, probabilmente proprio nella nostra Puglia. Tale scelta, presa come consuetudine ormai nel nostro paese, senza tenere alcun riguardo circa la posizione dei cittadini, avrà ripercussioni gravissime sulla nostra sicurezza e su quella dell’ambiente in cui viviamo, senza per altro alcun vantaggio economico rilevante.

E' risaputo che i metodi per l’estrazione dell’uranio inquinano e devastano il territorio, che ogni centrale nucleare emette radiazioni, e che produce scorie che ancora oggi non si sa dove e come smaltirle, che la popolazione che dovrà convivere con le centrali sarà soggetta a rischi altissimi come incidenti o elevati tassi di malattie come cancro e leucemie, che le centrali non portano indipendenza economica perché di tutta l’energia prodotta solo una minima parte (circa il 20%) è energia elettrica, il resto si disperde nei liquidi di raffreddamento.

Il Sud in Movimento proporrà dibattiti e spettacoli sulla questione energetica, mettendo in risalto che ormai esistono vie sicure, ecologiche ed economiche di produzione di energia come, ad esempio, quella solare.

La serata vedrà l’esibizione dei seguenti gruppi musicali: 69 Sixtynine (Grottaglie) Rock Italiano
Compagnia del Teatro Jonico Salentino lì Pizzicati int’allù Core (Grottaglie) Pizzica e Canti Popolari, Helter Skelter (Brindisi) Rock-Pop Italiano, Daniele Di Maglie (Taranto) Musica d’Autore, Nexone (Grottaglie) Hip Hop.

In più saranno allestiti stand informativi dei comitati, stand espositivi artigianali, saranno proiettati video e cortometraggi, presentate mostre d’arte e fotografiche, realizzate estemporanee di pittura, inoltre ci saranno anche intrattenimenti per bambini.

Si spera nella partecipazione interessata, nonché nella massima divulgazione di questo comunicato.

Edoardo Trevisani per Sud in Movimento

lunedì 10 agosto 2009

La Notte dei Briganti 2009

Una montagna di bugie


Una Montagna Di Balle from spazzatour on Vimeo.


Come ampiamente anticipato da questo blog una montagna di balle è un interessantissimo documentario realizzato da un gruppo di videomaker indipendenti nei territori della Campania interessati dalla note emergenze ambientali fra il 2003 ed il 2009. Il documentario narra della cosidetta emergenza rifiuti Campana per svelarne gli ingranaggi, individuare responsabilità e attori di quindici anni di gestione straordinaria. Una vicenda costata miliardi di euro ai contribuenti italiani e decine di processi in corso.

Gli interrogativi che il documentario di pone sono:

Dove finiscono i rifiuti campani?

Quali sono le ferite di una terra bruciata e i danni alla salute di milioni di persone? I

Il più grande disastro ecologico dell'Europa occidentale raccontato dalle voci delle comunità in lotta per difendere il proprio futuro: l'assalto ai fondi pubblici, le zone d'ombra della democrazia, il boicottaggio della differenziata, le collusioni con le ecomafie e le proposte di chi si interroga seriamente sulle alternative.

Visione da non perdere


giovedì 6 agosto 2009

I Giovedì Live del Santa Sofia

Questa sera per il terzo appuntamento dei Giovedì Live del Santa Sofia
Nicola Andrioli & Gianluca Milanese Duo Project
Per informazioni e prenotazioni 3284534532.

Carlo Vulpio e la sua Città delle Nuvole questa sera a Laterza

Democrazia e libertà



L'intenzione della lettera scritta dal comitato Vigiliamo per la discarica era solo quella di ribadire il suo impegno, non quello di muovere rimproveri né al Corriere del Giorno, né tanto meno a Salvatore Savoia di cui si condividono in pieno tutte le citazioni di Salvemini riportate nella sua lettera. A livello personale e a nome del comitato chiedo scusa se involontariamente la lettera da me firmata, e il modo in cui è stata diffusa, ha creato equivoci e soprattutto ha dato adito ad essere interpretata come una mancanza di rispetto verso Salvatore Savoia che ha sempre mostrato sensibilità verso le iniziative di Vigiliamo e cordialità verso la mia persona. Spero che questa sincera rettifica, che chiedo agli amici dei blog in indirizzo di pubblicare, chiuda la questione nella comune convinzione, come Salvatore ha ricordato, che "non può esserci una rinascita civica senza democrazia e libertà".

Etta Ragusa

La replica di Etta Ragusa alla nota del Corriere del Giorno, chiude in un certo senso l'incidente di percorso determinatosi con l'articolo firmato a nome del Comitato e pubblicato lo scorso 2 Agosto. Alla luce di quanto è avvenuto possiamo evidenziare i seguenti fatti:
  • qualunque cosa dicano i delatori o i componenti fedeli al regime o ai blocchi di potere politici, l'interpretazione della democrazia che queste voci civiche hanno è sicuramente ben più limpida e disincantata di quella che hanno i partiti, abitutati agli scontri di potere sotterranei e ai subdoli silenzi. Il dissenso si manifesta, magari nei modi meno opportuni, ma quando c'è ed esiste lo si esterna tranquillamente, il tutto nella logica di una discussione e di dibattito aperto ai contributi di tutti. Quindi cari partiti imparate la lezione di cosa significa avere una vera libertà di pensiero e quindi di critica;
  • quanto detto al primo punto non deve far passare comunque in secondo piano il fatto che tali critiche nascono e dovrebbero morire (quando lo devono), su di un piano di relazioni strettamente personale. Il ricorrere quindi agli strumenti della divulgazione scritta, con tanto di enunciazione di principi sacri e costituzionali, diventa il modo sbagliato di dire una cosa giusta .
Non abbandoniamo la strada intrapresa.

NDP

lunedì 3 agosto 2009

Non perdiamoci di vista

Al Direttore del Corriere del Giorno

e p.c. al giornalista Salvatore Savoia

In merito all’articolo apparso oggi, domenica 2 agosto 2009, a pag.15 del Corriere del giorno dal titolo “Addio comitato, sì alla lista civica …”, il comitato Vigiliamo per la discarica precisa quanto segue e cortesemente ne chiede la pubblicazione.

Il comitato non dice affatto addio al suo pluriennale impegno di vigilanza sulla discarica, né mai ha espresso questa intenzione. Anzi ha esteso il suo impegno a livello regionale e provinciale con l’adesione e la collaborazione ad Altamarea, con le puntuali osservazioni al Piano provinciale dei rifiuti, con il ricorso al Tar - sottoscritto insieme a Ail, Uil, Peacelink e Comitato per Taranto - per le autorizzazioni rilasciate a Italcave da Regione e Provincia per l’ennesimo “ampliamento” di oltre 3 milioni di metri cubi di una discarica per rifiuti speciali mai per altro entrata in esercizio.

Il titolo, che parla di “addio” del comitato al suo pluriennale impegno in difesa della salute e dell’ambiente, sarà probabilmente dovuto alla vivacità creativa e di improvvisazione del titolista.

Con i due incontri pubblici del 10 e del 31 luglio u.s. sul tema “E’ possibile la rinascita civica di Grottaglie?” il comitato ha voluto creare un’occasione di incontro e di discussione civica con i cittadini grottagliesi sulla esistenza di una vera e propria “questione morale” a Grottaglie e sulla possibilità di reali, concreti e partecipati modi per risolverla. E dal numero dei partecipanti e dalla qualità dei contributi si può dire che c’è voglia di confronto e di partecipazione, pur in pieno periodo di ferie estive.

Quella della lista civica, possibilità scaturita già dal primo incontro, è solo una delle ipotesi su cui lavorare. Fondamentale resta l’approfondimento dei diversi problemi, per potere uscire dalla ripetitività sterile delle lamentele e per passare alla elaborazione di proposte e programmi che siano concreti e realizzabili e non meramente virtuali.

Il 4 settembre p.v. è stato concordato dai presenti di fissare la prossima riunione sulla “possibilità della rinascita civica di Grottaglie”, mentre il comitato Vigiliamo per la discarica continuerà, come fa dal 2004, con le specifiche riunioni settimanali del venerdì presso la Casa per la pace.


____________________________________________________________________

____________________________________________________________________


A seguito dell' incontro tenutosi in data 31 Luglio presso il Castello Episcopio organizzato dal Comitato Vigiliamo per la Discarica, il cronista del Corriere del Giorno, Salvatore Savoia ha prodotto ampia ed articolata cronaca nel numero del giornale di Domenica 2 Agosto.

L'articolo riporta in maniera molto dettagliata gli elementi sviluppatisi nel corso del proficuo e partecipato dibattito dell'assemblea, forse perchè questa volta erano assenti quei personaggi inquadrabili nella categoria dei "prendi e porta", che sotto le mentite spoglie di pseudo giornalisti/pubblicisti in realtà giustificavano la loro presenza solo per riferire al papà politico di riferimento ce sto'na dicno!

Che se deve fà pe campa lemme lemme!

L'apertura dell'articolo evidenzia in maniera forte nel titolo la sostanziale verità di questi incontro ovvero il fatto che la maggior parte dei partecipanti, e molti dei sostenitori del Comitato, (forse ad eccezzione di alcuni rappresentanti del Comitato ancora affezzionati alle c.d. carte bollate o alle semplici battaglie ideologiche), ormai ritengono che l'unica cosa veramente opportuna da fare sia la costituzione e la formazione di una lista civica. Il Comitato quindi si evolve ed idealmente abbandona, questa è la verità, il suo ruolo di movimento ideologico, per evolversi anche in soggetto politico, nel senso reale e buono del termine. Riteniamo tutti che sia questo il senso che il titolo di Savoia volesse dare, la sintesi e qualche pregiudizio facile poi forse hanno prodotto la lettera di cui sopra, del tutto sbagliata ed infondata ad opinione di chi scrive.

Sbagliata nella forma perchè nel nostro paese fortunatamente vige la libertà di pensiero ed opinione, ragion per cui, qualora fosse stato arbitrario, ed arbitrario non lo è stato come abbiamo detto prima, il giudizio del buon Savoia, non vi è certo motivo e bisogno di scrivere una lettera al direttore per manifestare formalmente ed ufficialmente il proprio dissenso. Questo può essere manifestato in diversi modi e maniere. Grottaglie non è New York, ci si conosce un pò tutti ed un chiarimento verbale forse sarebbe valso maggiormente di un invocato richiamo ufficiale che sa tanto di richiamo dell'alunno secchione alla maestrina.

Appello sbagliato lo abbiamo anche detto nella sostanza, poichè il dettaglio dell'articolo tutto dice fuorchè quello che è appalesato nel Comunicato del Comitato.

Cara Etta, mi dispiace dirlo, ma penso che in questo caso il giornalista non abbia sbagliato per vivacità creativa o addirittura, che paroloni!, per improvvisazione.

E' stato solo il modo per evidenziare, forse in modo parziale, con titolo che deve essere di per sè sintetico, una grande importante novità, quella della revoca delle deleghe che la società civile ha attribuito a questa politica e a questi politici.

Sarebbe quindi più opportuno e sensato in questo momento lasciare perdere inutili puntualizzazioni e formalismi, che rischiano di creare futili intoppi al cammino con passione intrapreso e concentrarsi invece senza perdere di vista neanche un momento l'obiettivo e lo scopo che si vuole raggiungere ovvero quello della rinascita civica e morale del nostro paese.



Con stima e rispetto

NDP





domenica 2 agosto 2009

Caparezza 3 agosto a Carosino - stadio comunale

Tre: numero perfetto. Tre agosto; o, per essere più precisi, lunedì 3 agosto 2009: giorno perfetto per Caparezza in concerto.
Do you Capa? Yeah! Anche per te la risposta è sì?

Allora ci vediamo a Carosino, allo Stadio Comunale. Ore 20, puntuali: apertura dei cancelli per te che vieni a ballare in Puglia e, soprattutto, per te che non vuoi farti scappare questa tappa ionica de “Le dimensioni del mio caos”, il tour che prende il nome dall'ultimo album.

“Il primo fonoromanzo nella storia della musica italiana“. Diviso in 14 audiocapitoli, racconta le avventure dello stesso Caparezza e di due personaggi singolari: Ilaria Condizionata, una giovane hippie sessantottina alle prese con il mondo d’oggi, e il muratore Luigi delle Bicocche, eroe contemporaneo, muratore precario, che difende la famiglia dagli strozzini e combatte ogni giorno per la pensione.
Altri dettagli? Giusto così, per dare qualche piccola anticipazione, “si andrà dal rock anni settanta, in stile Jimi Hendrix (nel brano “La rivoluzione del sessintutto”) alle atmosfere elettropop da sigla cartoni tv di “Cacca nello spazio” sino alla patchanka dolce amara di “Vieni a ballare in Puglia” per poi lasciare spazio all’atmosfera intensa ed ispirata del primo singolo “Eroe”.

Per tutti, l’appuntamento è a Carosino. Caparezza da non perdere!

Per ulteriori informazioni:

www.medlive.it

0832/1836000 – 328/4273428 – 340/7264511