mercoledì 15 luglio 2009

Se non è zuppa è pan bagnato!


Il presidente Florido trattiene per sé le deleghe in materia di Polizia Provinciale, Appalti e Contratti, Contenzioso, Beni ed attività culturali, Biblioteca e Pinacoteca Provinciale e Trasporti.

Ecco nel dettaglio la composizione del nuovo esecutivo:
- Fisicaro Emanuele (vicepresidente) con deleghe alla Scuola, Università e al Patrimonio;
- Albisinni Luigi con deleghe alle Attività produttive, Agricoltura, Caccia e Pesca;
- Carrieri Costanzo con deleghe ai Lavori pubblici, Pianificazione e Assetto del Territorio, Urbanistica;
- Conserva Michele con deleghe all’Ambiente, Aree Protette, Protezione civile;
- Giacovelli Pietro con deleghe alle Politiche giovanili e della Innovazione,
Cooperazione sociale, Responsabilità e bilancio sociale, Trasparenza e Istituti di Partecipazione;
- Gentile Franco con deleghe alle Politiche sociali, Parità, Terza Età;
- Lanzo Umberto con deleghe allo Sport, Spettacolo, Affari Generali e Politiche comunitarie;
- Longo Giovanni con deleghe al Turismo, Promozione del territorio, U.R.P.;
- Mancarelli Giampiero con deleghe al Bilancio, Economato e Finanza, Personale;
- Miccolis Vito Antonio con deleghe alle Politiche del Lavoro, Formazione professionale.

L'elefantiaco processo di composizione della Giunta Florido II ha partorito ufficialmente il topolino stamane.
Il faticoso puzzle messo insieme dal rieletto Presidente della Provincia, forte di una maggioranza a dir poco eterogenea e policroma, ha assunto le sue fattive sembianze che sembrano essere nate sotto l'ombra del compromesso, delle più fedeli logiche di potere con relativi bilancini alla mano.
La riconferma nei posti chiave dei fedelissimi Carrieri e Conserva ne è una conferma, "ministri" dotati di deleghe pesanti e sopratutto con portafoglio come possono essere quelle dei Lavori Pubblici e dell' Ambiente.
Per non parlare della delega attributa all'astro nascente del PD Giampiero Mancarelli,al Bilancio ed al Personale.
Il Presidente inoltre ha ritenuto opportuno trattenere a sè la delega agli appalti e ai contratti e al contenzioso.
Gli alleati dell'ultim'ora sono stati accontentati con la vicepresidenza del pallido ed ambiguo Fisicaro, con la Presidenza del Consiglio del sempreverde Tarantino e con altri assessorati sparsi quà e là.
Se il Buongiorno si vede dal mattino dunque, i primi sintomi di gestazione di questa giunta dicono che siamo ancora in notte fonda, con buona pace di chi dopo essersi prodigato o aver fatto finta di presentarsi come alternativa al Presidente Florido, nel tavolo di centrosinistra, adesso siede supino al suo fianco con l'aspirazione ahimè destinata a rivelarsi incompiuta di condizionarne scelte ed indirizzi.
E la piena sterilità di questa azione ha visto la sua prima conferma nella scelta della conferma agli stessi assessorati ed alle stesse posizioni proprio di quei soggetti che erano stato oggetto, di forti e legittime polemiche da parte della società civile e di chi ci tiene ad una sana e corretta gestione del territorio.
La conferma infatti dell'Assessore Conserva, oggetto di forti polemiche e di grandi perplessità anche sul piano relazionale nel recente convegno organizzato da Sud in Movimento e da altre Associazioni sul Piano Provinciale dei Rifiuti, è il segnale che non ci si dovrebbe attendere un'inversione di tendenza delle politiche e delle scelte portate avanti dall' Assessore con grande caparbietà e con grande disinteresse delle critiche mosse.
Non dimentichiamo che sotto la sue gestione assessorile,la struttura tecnica della Giunta Provinciale ha approvato e portato a termine richieste di ampliamento di nuove discariche per ulteriori milioni di nuovi metri cubi, si è dato vita ad un piano provinciale dei rifiuti che intravvede come la via più breve alla chiusura dello stesso ciclo quello dell'incenerimento delle cd ecoballe addirittura all'interno di un cementificio con l'incredibile avallo della sezione locale di Legambiente.
Se questo è quindi il cambiamento che queste forze politiche che si presentavano come alternative alle politiche portate avanti da Florido sono state capaci di generare, adesso che siedono anche loro indisturbate all'interno della stanza dei bottoni, l'analisi impietosa non può essere quella che la loro opinione è stata ignorata o quantomeno ininfluente. Con buona pace di chi ha dato loro sostegno nel corso dell'ultima tornata amministrativa illudendosi che fossero capaci di generare un'effettivo cambiamento, rimasto solo nelle parole.
I fatti parlano chiaro, se non è zuppa è pan bagnato all'alba di un nuovo giorno che tarda ad arrivare.


11 commenti:

Anonimo ha detto...

Però, per favore, non tutti sono legittimati a fare opposizione Florido e alle disacriche che ha approvatoe aftto approvare. Cerchiamo di distinguere molto ma molto attentamente. Chiunque abbia votato Florido o Vendola non è legittimato moralmente, eticamente e politicamente a lamentarsi di quest'andazzo, avendo così confermato e dimostrato di apprezzare col porprio voto proprio quell'amministrazione del settore ecologia e ambiente della Provincia di taranto e della Regione Puglia che alcuni, col senno di poi e in particolare con il loro voto a Florido o a Vendola, possiamo affermare che hanno fatto solo finta di contrastare.

Anonimo ha detto...

Errare è Umano. Nessuno è autorizzato a dire cosa deve fare o non fare qualcuno. L'importante è che emerga l'improduttività della scelta di appoggiare Florido o Vendola per la causa ambientalista.
NDP

Anonimo ha detto...

Si, ma è quantomeno opportuno difidare di costoro. Se si candidano e alla fine fanno il gioco dei finti oppositori, non solo non risolviamo nulla, ma siamo anche beffati! E' bene che, se davvero vogliono opporsi al Partito delle Discariche e degli scempi urbanistici ed edilizi, si mettano quantomeno in seconda fila. Votando Florido e Vendola, tutto si può dire, tranne che non sapessero che l'approvazione del III lotto e degli oltre ottolimioni di metri cubi di nuove (dico: nuove) discariche per rifiuti speciali in meno di nove mesi, erano ovute alla responsabilità politica e amministrativa delle amministrazioni Florido e Vendola. Perciò, se vogliamo essere seri, non è possibile mettersi i paraocchi enon vedere.

Anonimo ha detto...

si sente e si vede che siamo scontenti. conosco una persona che può aiutare i giovani rampolli della società civile grottagliese, basta parlargli dei problemi che assillano lor signori. se avete manie di protagonismo se avete manie di prezzemolo ogni minestra se avete manie di risposta alle vostre domande e poi di risposta alle vostre risposte e poi pubblicarle sul blog e far vedere quanto siamo democratistiani, siamo a cavallo. il vostro cavallo è troppo alto e non riuscite a cavalcarlo? avete problemi di peso e vi sentite come un budino in mano a Giovanni Paolo 2°? multate le macchine in sosta vietata anzichè bruciarle? andate a cena con settanni e settetta alla "pignata pi Culu"? siete parte di un coordinamento delle indigestioni che stanno rendendo l'aria puzzolente? allora abbiamo tutto quello che fa per voi. pubblicità gratuita per un anno, fino alle prossime elezioni regionali, con manifesti color rosso scattuso, organizzazione di eventi fieristici e balli di gruppo organizzati, discussioni su come far finta di cambiare, assemblee dibattiti per sordo muti e infine come pubblicizzare un proprio scorregio dicendo che è un tuono. tutto questo per poco più di una cena a casa settanni e compani.

per grazia ricevuta

Anonimo ha detto...

Lo so, brucia. Ma via abbiamo scoperto. Fatevene una ragione. Dpo aver preso i finanzimenti per le vostre feste di partito, da Ecolevante, si intende, abbiamo scoperto il vostro gioco: fare finta di opporsi al III lotto, creare un movimento che giri a vuoto, ma poi, alla resa dei conti, votare per chi ha voluto e approvato il III lotto (Florido e Vendola) o comunque annichilire qualsiasi possibilità di ribaltare l'esito elettorale a Grottaglie, a Taranto o a Bari. Siete ormai nudi, e siete pure brutti! Persino Vendola vi rifiuta, tanto fate schifo!

Anonimo ha detto...

Fa parte del gioco, naturalmente, questa ridicola insistenza su questa "cena" con Settanni del Comitato, che vi siete inventata completamente. E' la solita disinformazione che vi hanno insegnato i vostri schifosi antenati comunisti. Non i comunisti buoni (qualcuno ce n'è stato), ma quelli falsi, di cui sono fulgido e coerente esempio i vostri amici Dalema e Vendola. Continuate così, continate sempre così, non riuscirete nememno a comporre la lista che vi state apprestando a presentare per le prossime elezioni amministartive. Siete ri-di-co-li!

Anonimo ha detto...

comunque sia, le persone a grottaglie sono stanche, voi invece di unire le vostre forze, vi attaccate a vicenda, ognuno, insieme o distaccati, a grottaglie ha dato tanto, facendo emergere il marciume con tutti i limiti di questi amministratori, continuate a litigare che sicuramente le cose cambieranno....
grottaglie sicuramente alle amministrative risponderà come non mai, ma non a questi livelli, l'alternativa siete voi, comitato, presidio, sud in movimento... ALLEATEVI, o almeno provate a dialogare

Anonimo ha detto...

No caro mio anonimo delle 10,37, questi finti oppositori che invece di prendere atto che Etta Ragusa è stata denunciata e rinviata a giudizio per aver protato le carte dove si prova che Ecolevante ha finanziato alcuni ben noti partiti politici epr alcune ben note feste di partito; questi finti oppositori, dicevo, che attaccano il Comitato per una ritenuta falsa "cena" con Settanni - che essi sanno essere falsa e inventata di sana pianta -; questi medesimi finti oppositori, dicevo ancora una volta, che, dopo aver fatto finta di opporsi al III lotto, votano proprio per colo che l'hanno autorizzato, e cioè Vendola e Florido; ebbene, dico infine che di qeusti oppositori bisogna invece diffidare continuamente e diffidare proprio per imedire che costoro possano avere anche un solo voto (nemmeno il loro!) se e quando si candideranno con la lista sinistra e libertà di Vendola o con qualche lista civica. Sono proprio loro, che se non ammettono gli erroti fatti e ricominicano con umiltà, non possono pretendere di mettersi a capo di un movimento che vuole davvero (e non per finta!!!) cambiare le cose.

Anonimo ha detto...

sapete qual è il problema di chi scrive e poi si da le risposte solo? che fa finta di cambiare per non cambiare un cazzo!

Anonimo ha detto...

fatevi una statua così la smettiamo con sta rottura io io io noi noi noi

Anonimo ha detto...

anonimo delle 12:03 so ragazzi..... forse un pò eccessivamente creduloni di una sinistra "pulita-ecologista"
Credo che l'impegno della stragrande maggioranza dei ragazzi che hanno ruotato al presidio sia stata una scelta Apolitica, Apartitica.... di gente che, contrariamente, ha strumentalizzato il presidio sono una "lieve minoranza" "facilmente sgamabili".
L'alleanza di tutta questa cittadinanza attiva han fatto muovere in strada migliaia di persone, che in questa tornata elettorale ha preso il nome dd astensionisti, praticamente la maggioranza....
Peccato che in questa cittadinza attiva manchi un leader, anzi direi io per fortuna ve ne sono tanti.... Manca la coesione per essere vincent