martedì 7 luglio 2009

LA COSTRUZIONE DEL BENE COMUNE

In quasi tre giorni di commenti "aperti" nel precedente post di idee concrete ne ho lette a dir la verità ben poche. Nonostante diversi tentativi la volontà di distruggere o di calpestare ha prevalso su quella di costruire. Tolto qualche incursore e qualche demente che non mancano mai, siamo sempre stati bravi a vedere l'erba del vicino quanto è verde, e mai la nostra, senza poi considerare che i due giardini insieme possono essere ancora più belli.
Rancori, personalismi, ideologie, schieramenti, fazioni armate e non, non sono riuscite a carpire il valore e l'importanza di quanto importante sia stato iniziare ad intraprendere queste azioni di sensibilità civica per il nostro territorio, anche a rischio di essere additati sopratutto dalle classi politiche al potere come "professionisti della protesta" o "sparuta minoranza".
Abbiamo avuto il merito di rompere il ghiaccio, di violare un tabù che da decenni se non da secoli affligge la nostra terra, quello della volontà di decidere del destino e dell'uso che se ne fa della stessa adesso dobbiamo avere il coraggio e la forza di portare a termine questa piccola rivoluzione. Occorre passare dalla parole ai fatti, prendendocene pienamente carico, visto che la classe politica attuale, destra o sinistra, moderata o radicale, non ha assolutamente intenzione di prendersene carico forse anche per un suo difetto genetico ab origine, ovvero quello di non poter mai mettere in discussione se stessa e l'humus dove essa stessa trova il suo terreno fertile.

Vi sarete chiesti penso in più di qualche occasione il perchè questi fenomeni avvengano prevalentemente al Sud, alle nostre latitudini? La risposta la conosciamo bene tutti, perchè è sopratutto qui che troviamo uomini e gruppi che sotto le mentite spoglie del servizio al paese e e dell'amore per il bene comune in realtà fanno e continueranno a fare gli sporchi affaracci loro, a coltivare le loro clientele nella speranza, fortunatamente per alcuni vana, di fare il politico di carriera, di salire piano piano tutti i gradini del potere che possano schiudere un giorno le porte dell'assoluto. C'è anche chi si accontenta di un pezzo di pane per carità e per fare questo comunque è disposto a chiudere non un occhio, ma tutte e due, volendo anche le orecchie,labocca però mai! Quella è sacra! Altrimenti come si può fare?

E' giunto il momento di dire basta a tutto ciò, è giunto il momento di decidere noi quello che possiamo e vogliamo fare della nostra terra, è giunto il momento di scegliere noi il nostro futuro ed il nostro destino.
Diffidiamo in tutto ciò degli infiltrati, di coloro i quali combattono queste battaglie non per la reale volontà di risolvere i problemi della nostra terra, ma per la malcelata aspirazione di sedere sugli scranni occupati da altri, di occupare quegli scanni dove magari un tempo sedevano ed ora non siedono più.
Usiamo nuove logiche, abbandoniamo le logiche del potere, delle alleanze, dei sottili giochi di equilibrio politico, del sostegno che in realtà non è sostegno (concetto di ardua se non impossibile comprensione!), della stanza dei bottoni.
Tiriamo giù quelle persone che siedono orgogliose sul palco, guardando dall'alto verso il basso i loro sudditi, per dirgli di tornare sulla terra, e che sull nostra terra siamo noi che decidiamo e costruiamo il nostro bene comune.



18 commenti:

Anonimo ha detto...

BASSANINI: NON MI MANGIO LA POLPETTA !!!


GLI ALTRI BRUTTI MA NOI RINASCIAMO ?
scusate, prima di andare alla "rinascita civica", perchè etta o lupo, non spiegano perchè non hanno aderito al coordinemanto delle associazioni, anzi se ne sono tirati fuori dopo una prima adesione? con una significativa frase di etta " parteciperò a titolo personale" !!!!! vorrei capire, perchè la rinascita civica dovrebbe partire venerdì, dalle mani del comitato, non considerando che altri che senza proclami già vivono un civismo attivo e libero( in ogni senso anche da schemi.
Basti pensare al documento sui rifiuti che in molti si sono apprestati a leggere e riprodurre, il quale poteva essere unanimemente scritto e sottoscritto, invece?
ecco le primogeniture i liderismi ecco i primi della classe quelli degli scranni alti, di chi crede di avere la verità, stessa cosa successe con il documento unico dei comitati di grottaglie e san marzano, che il comitato non volle sottoscrivere.
ma di cosa stiamo parlando? rinascita civica, volere piazzare le bandiere dei priamati per ristabilire l'ordine secondo principi di nonnismo? no grazie, e poi cpme mei il comitato pertecipa solo alle cose che organizza e non a quelle degli altri movimenti e associazioni? che c'è setanni glielo ha chiesto? be sono peobleli suoi.
io non ci sarò, spero però che la manifestazione riesca!!

Anonimo ha detto...

condivido

Anonimo ha detto...

Pensierolibero di idee ce ne siamo fatte e non poche direi.

1) Inconro carbonatro tra Settanni e comitato Vigiliamo

2)Autocandidatura del Comitato come lista civica super partes.

3) Con con colpo di stato hai preso in mano il blog ioballodasola
senza nessuna giustificazione apparente.

Ora io ti chiedo di fare chiarezza
sull'INCONTRO CON SETTANNI, visto che qualcuno a nome della collettività ha fatto inciuci ed accordi, e tutti noi dovremmo essere edotti ed informati su tale meeting. Niente avrà più senso di quello che dici, la tua parola sarà carta straccia, la tua faccia quella di Etta, & Company sarà ripugnante, fintantoché non si saprà cosa é veramente accaduto in quell'incontro. I grottagliesi sono stanchi di tanta autocommiserazione del comitato. Volevi un'idea per ricominciare e ricostriure? Presto fatto.
Metti nero su bianco tutto ciò che é accaduto in quell'incontro, con firma in calce di chi c'era. Altrimenti chiudi il blog per onestà intellettuale che tanto sbandiererate. Non c'è rinascita culturale senza una cristallina limpidezza di tutti gli avvenimenti.

Anonimo ha detto...

"All'inconytro saranno presenti, per boicottare qualsiasi rinascita civica di Grottaglie, tutti coloro che hanno fatto, continuano a fare e continueranno a fare la stampella degli attuali amministratori comunali. Non dimentichiamolo mai. Tutti gli attacchi che saranno sferrato in quella sede sono funzionali a demolire qualsiasi tentativo di rinascita civica di Grottaglie".
Delegittimazione preventiva del dissenso. Mi basta questo commento al precedente post per capire quali siano le reali intenzioni di dialogo. La rinascita senza dialogo non esiste. Condivido ciò che ha scritto l'anonimo nel primo commento. Riguardo all'incontro con settanni, a distanza di un anno, che valore ha? Qualsiasi versione dei fatti può essere cambiata. Non sarà certo settanni a smentire

Anonimo ha detto...

"Qualsiasi versione dei fatti può essere cambiata. Non sarà certo settanni a smentire"

Certo condivido le suddette parole.
Intanto però, si mette nero su bianco su quello che è stato pattuito. E non sarei proprio sicuro sul fatto che nessuno possa smentire o confermare.
Non è mai tardi per la verità, non é mai tardi per sputare in faccia. bonal

deali ha detto...

IO ci sarò all'incontro perché Etta è una persona per bene e perché da anni sta dando l'anima affinché in questa città si progredisca senza la monnezza.
Poi se c'è qualcuno più bravo ed onesto di Etta si faccia avanti, a lui o lei faremo ponti d'oro.
Poi se molti di noi vogliamo operare con l'intento di cambiare la situazione di Grottaglie, dobbiamo essere consapevoli, tutti, che individualmente non si va da nessuna parte.
Solo con il confronto serio e non animoso, senza trappole e furbizie, lasciando a casa protagonismi e fame di potere, potremo costruire qualcosa, però un fatto è certo va abbattuto questo muro di indifferenza e non ci riusciremo finché non avremo messo da parte individualismi e la fame di poltrone. Usiamo la testa e non il fondoschiena quello usiamolo per stare dritti e non a 90 gradi come più di qualcuno ci vuole vedere. UNIAMOCI!!!

Anonimo ha detto...

IN MERITO ALLE CONSIDERAZIONI DELL'ANONIMO DELLE 10 27 IN QUANTO TIRATO IN CAUSA CI TENGO A SOTTOLINEARE CHE ANCHE IL SOTTOSCRITTO IN MERITO AL PUNTO 1 HA RIVENDICATO CHIAREZZA ED HA DETTO E SCRITTO (VATTELO A RILEGGERE SE NON TE LO RICORDI)CHE QUELL'INCONTRO E' STATO UN ERRORE. PENSO CHE NON USCIRA' NULLA DI ECLATANTE DAL RESOCONTO DEI CONTENUTI DI QUELL'INCONTRO COME QUALCUNO MALIGNAMENTE E STRUMENTALMENTE INVECE ASSERISCE MA IL RESOCONTO OCCORRE SICURAMENTE FARLO, E SPETTA A CHI ERA PRESENTE A QUELL'INCONTRO FARLO. IN MERITO ALLE VELLEITA' DI LISTA DEL COMITATO MI SEMBRA CHE QUI NESSUNO STIA PRENDENDO IN MANO LA BANDIERA DELLA LISTA CIVICA, PENSO CHE IL MESSAGGIO CHE SI VOGLIA DARE E DISCUTERNE TUTTI INSIEME E POI SI VEDE IL DA FARE, MI AUGURO CHE NON PREVALGANO I PROTAGONISMI O I DISTINGUO. VENENDO ALL'ULTIMO PUNTO CI TENGO A RIBADIRE CHE NESSUNO HA FATTO NESSUN COLPO DI STATO, CI SONO STATI SOLO DEI VOLONTARI ABBANDONI ED ESILI, A MIO AVVISO SBAGLIATI, DA PARTE DI QUALCUNO CHE HA PREFERITO CONTINUARE IN PROPRIO I SUOI CONTENUTI EDITORIALI. PER CHI VOLESSE SEGUIRLI BASTA DIGITARE WWW.PAPAVERIEPAPERETANTE.BLOGSPOT.COM.
SONO QUINDI COLORO CHE HANNO ABBANDONATO QUESTO BLOG PER APRIRNE REPENTINAMENTE UN ALTRO AD AVER FATTO SEMMAI IL COLPO DI MANO. IL SOTTOSCRITTO RIMANE COERENTE AL SUO NICK OVVERO MASSIMA LIBERTA' DI PENSIERO E PAROLA, PER ALTRI EVIDENTEMENTE NON E' COSI, VISTO CHE SEMBRANO ESSERE ALLA RICERCA DELLA MONOTONIA DEL PENSIERO. A QUESTO PUNTO FANNO BENE A CANTARSELE E SUONARSELE IN UNA STANZA TUTTA LORO, IO NON LA PENSO COSI', DEMOCRAZIA E' ANCHE PARTECIPAZIONE E CONFRONTO. MI DISPIACE PER CHI NON LA PENSI ALLO STESSO MODO. AD OGNI MODO IL LINK A QUESTO NUOVO BLOG E' PRESENTE SU QUESTO SITO, DEMOCRAZIA SIGNIFICA ANCHE QUESTO. PROVATE A VERIFICARE INVECE SE SUL NOUVO BLOG C'E' IL LINK A QUESTO BLOG,SARETE DELUSI PERCHE' NON LO TROVERETE. QUESTA E' L'ENNESIMA PROVA DEL CONCETTO DI DEMOCRAZIA E LIBERTA' DI PENSIERO CHE HANNO QUESTI SIGNORI.
LA VERITA' E' CHE DOBBIAMO CRESCERE, TUTTI QUANTI. SINCERAMENTE SCRIVERE QUESTA RISPOSTA A, MI PERDONI L'AUTORE, DELLE STUPIDE CONSIDERAZIONI COME LA TERZA SCRITTA, MI PESA MA DEVO FARLO PERCHE' E' UNA QUESTIONE DI PRINCIPIO.
PENSIEROLIBERO

lu.lauru ha detto...

Chiedo scusa se mi inserisco in un discorso che non ci riguarda però, parlando di link e quant'altro che alcuni inseriscono e altri no, si coglie l'occasione per fare una piccola riflessione...

Non siamo mai riusciti a spiegarci il perchè di questo "apartheid" nei confronti della nostra associazione e del nostro blog che non è MAI stato inserito qui su ioballodasola, nonostante... ma questa E' la città dei NONOSTANTE nevvero? dicevamo... nonostante sul nostro blog sia stata data ampia visibilità a tutti, fin dal primo momento,e con link di reindirizzamento e con le notizie da qualunque parte provenissero, senza mai farci fuorviare da simpatie ed antipatie.

Questa mia non certo come recriminazione o rimprovero ma soltanto per autentico desiderio di capire il perchè di un atteggiamento tanto discriminatorio. Vi abbiamo incendiato la vigna? O vi abbiamo ammazzato la gatta?

Se si vuole costruire qualcosa tutti insieme penso che prima occorra fare chiarezza e dissipare le ombre.

Anonimo ha detto...

ha ragione Anna, tutti insieme si può fare molto e facciamolo, diamine

Anonimo ha detto...

la mancanza del link di ioballodasola sul blog di papaverie pare è stata una mia mancanza, dimenticanza, infatti leggendo il post di pensierolibero ho controllato subito e in effetti mancava ma non è stato fatto di proposito, e me ne scuso. Ora rimedio!

Astratto

Anonimo ha detto...

RINGRAZIO ASTRATTO PER L'ONESTA' INTELLETTUALE E PER IL PRONTO RIMEDIO. STESSA COSA E' STATA FATTA NEI CONFRONTI DEL BLOG DELL'ASSOCIAZIONE LU LAURU.

NESSUNA VIGNA O GATTA AMMAZZATA,UNA SEMPLICE BANALE DIMENTICANZA.

GRAZIE A TUTTI

PENSIEROLIBERO

MIR in medley ha detto...

Di idee concrete io ne individuo una importantissima, LA NECESSITA' DI METTERE DA PARTE I PARTICOLARISMI E I DISTINGUO PER AFFERMARE COMPATTI LA DIGNITA' GROTTAGLIESE.

-Non fatevi ingannare dalla polifonia, questo è un coro bello e buono che canta la stessa richiesta di unità:

"... dobbiamo essere consapevoli, tutti, che individualmente non si va da nessuna parte.
Solo con il confronto serio e non animoso, senza trappole e furbizie, lasciando a casa protagonismi e fame di potere, potremo costruire qualcosa... va abbattuto questo muro di indifferenza e non ci riusciremo finché non avremo messo da parte individualismi e la fame di poltrone"

-Quali sono gli individualismi?

"come mai il comitato pertecipa solo alle cose che organizza e non a quelle degli altri movimenti e associazioni?"
"CI SONO STATI SOLO DEI VOLONTARI ABBANDONI ED ESILI, A MIO AVVISO SBAGLIATI, DA PARTE DI QUALCUNO CHE HA PREFERITO CONTINUARE IN PROPRIO I SUOI CONTENUTI EDITORIALI"

-Vale per tutti:

"La rinascita senza dialogo non esiste"

-Everybody:

"tutti insieme si può fare molto e facciamolo, diamine"

lu.lauru ha detto...

Oddio siamo felici che non ci sia stata alcuna tragedia di vigne incendiate e gatte trucidate alla base della mancata menzione del nostro link, ma solo una banale... dimenticanza.

Che poi questa "dimenticanza" sia durata un intero anno solare (il nostro blog infatti nasceva il 7 luglio 2008) è un po' dura da "digerire" ma tant'è, siamo sopravvissuti a cose ben peggiori.

Ci preme però, precisare,che la riflessione non mirava all'inserimento del link, ma semplicemente a comprendere qualcosa che ci risultava di non facile comprensione.

Adesso sappiamo che è stata una "dimenticanza". Ok va bene, voltiamo pagina e "tiremm' innanz"

Anonimo ha detto...

ah! almeno sul link si è chiarito, no? c'è voluto un anno solare in cui è piovuto sempre, ma alla fine...

Anonimo ha detto...

Coglione delle 17 42 appiciafuochi quelle minchiate scrivile su LIVU'

Anonimo ha detto...

Ah! Pensierolibero che pace dalle tue parole, mi commuovo. Già il fatto che le hai "urlate" mi da un senso di tranquillità e serenità.
Vuoi dire allora che l'esilio di corrosivo è stato senza rancori? Che cuccioli che siete. Teneroni. Tu stai facendo di tutto affinché il dialogo senza "esili" possa continuare. Che cucciolo. Sei stato il primo a dire che vuoi chiarezza sull'incontro con settanni. Si dopo un anno però. Che cucciolo. Ma poi si parla di rinascita, ma rinascita di che? Di cosa? Con associazioni e comitati ballerini? Ora qua ora là? Fate pace col cervello che é da un pezzo che é in vacanza.

Anonimo ha detto...

A tutti i componenti dell'apparato, a tutti i componenti dell'apparato MAY DAY MAY DAY emergenza, acca ci vogliono fare fessi, forse è il momento di trovarci na fatia, più stozza per tutti è verso la fine.
STOP

Anonimo ha detto...

L'esiliato volontario a questo punto avrebbe censurato...
Che differenza!