giovedì 18 giugno 2009

Sinistra, libertà e partecipazione?

La democrazia partecipativa e la trasparenza amministrativa secondo l' Ufficio del Commissario Delegato all'emergenza ambientale in Puglia Nicky Vendola

La Storia

Il 9 Aprile 2009 il Comitato Vigiliamo per la Discarica inviava agli organi di informazione ed al Commissario Delegato all'emergenza ambientale questo Comunicato Stampa prontamente ripreso da codesto blog.

Un altro inaccettabile atto di arroganza autoritaria da parte di Vendola

commissario straordinario per l’emergenza rifiuti

e presidente di tutta la regione Puglia

9 aprile 2009

Il comitato Vigiliamo per la discarica respinge con forza l’ordinanza del Commissario regionale straordinario sui rifiuti Vendola, in cui si stabilisce che il materiale biostabilizzato prodotto dall’impianto Sud Gas di Poggiardo venga conferito, per i prossimi trenta giorni, presso l’impianto di Grottaglie mentre la precedente ordinanza li destinava all’impianto di Autigno in provincia di Brindisi.

Questa ordinanza firmata da Vendola ieri, mercoledì 8 aprile, è un ennesimo atto di arroganza autoritaria nei confronti dei cittadini di Grottaglie e S.Marzano, che hanno la colpa di risedere a poche centinaia di metri dalla discarica Ecolevante, alla quale continuano ad essere destinati i rifiuti provenienti dall’impianto Sud Gas di Poggiardo.

A quanto pubblicato dal giornale on line “Il Paesnuovo.it” di mercoledì 8 aprile” “questa decisione è stata presa a seguito dei risultati delle analisi effettuate da Arpa Puglia sul materiale biostabililzzato di Poggiardo, che hanno dato esiti ancora insufficienti per una valutazione conclusiva”.

Quindi quanto non va bene per la discarica di Brindisi, va invece bene per la discarica di Grottaglie!

Pertanto, il comitato Vigiliamo per la discarica invita le Autorità competenti -Sindaco di Grottaglie Bagnardi, presidente della provincia jonica Florido e presidente della ASL- a reagire adeguatamente a questa autoritaria e pericolosa imposizione che fa del territorio di Grottaglie un territorio “legibus solutus”. Le autorità joniche devono chiedere anche per il nostro territorio il rispetto delle leggi che sono valide per tutto il territorio nazionale!

Il comitato inoltre informa che questo stesso comunicato viene inviato anche alla Procura di Taranto per le indagini di sua competenza.

E nello stesso tempo invita ancora una volta il commissario Vendola, nonché presidente di tutta la regione Puglia, a far pubblicare sul sito della Regione tutti gli atti da lui emanati in qualità di Commissario straordinario per l’emergenza rifiuti. La cittadinanza jonica ha il diritto di conoscere tempestivamente quanto viene deciso sulla sua pelle!


Questa è la richiesta del Comitato inoltrata all' Ufficio del Commissario


al Commissario straordinario per l’emergenza rifiuti

Bari

Grottaglie, 15.4.2009

Oggetto: richiesta copia atti in base alla normativa vigente

Il comitato Vigiliamo per la discarica, ai sensi della convenzione di Aarhus ratificata con legge n. 108 del 16 marzo 2001, del regolamento CE n. 1367/2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 6 settembre 2006 e del decreto legislativo n. 195 del 19 agosto 2005

chiede

di prendere visione ed estrarre copia degli atti con i quali si stabilisce il conferimento in discarica dei rifiuti provenienti dall’impianto di biostabilizzazione di Poggiardo e specificatamente:

· Copia degli atti con i quali si stabilisce il conferimento nella discarica di Autigno (BR) dei rifiuti provenienti dall’impianto di biostabilizzazione di Poggiardo

· Copia degli atti con i quali si stabilisce il conferimento dei medesimi rifiuti nella discarica di Grottaglie invece che in quella di Autigno.

In attesa di sollecita risposta

Con osservanza

la coordinatrice del comitato Vigiliamo per la discarica

prof.ssa Antonia Ragusa

riferimenti

prof.ssa Antonia Ragusa

tel.099.5662252 - 3687492108


E questa è la risposta dell' Ufficio del Commissario

A distanza di tre mesi apprendiamo dagli organi di stampa che il Commissario Delegato, non si è capito se sulla base di una vecchia determina o una nuova, ha deciso nuovamente di utilizzare la Discarica Ecolevante di Grottaglie per lo smaltimento dei rifiuti stabilizzati? dell' ATO LE 2.
Ad ora, non è dato conoscere nessun avviso o menzione fatta alla popolazione di Grottaglie in merito a codesta decisione, per la serie, parlare è facile, fare è tutta un'altra cosa.
Attendiamo con ansia le parole che il Presidente Vendola dirà stasera alle ore 21.00 sul palco elettorale di Piazza Principe di Piemonte a Grottaglie.
L'auspicio è quello di ascoltare dichiarazioni sensate.
Auspicio mal riposto?

5 commenti:

Anonimo ha detto...

alle 5,58 comincio ad attendere con ansia un resoconto dell'incontro tenuto a Grottaglie giovedì 18 alle 21 da VendolaFloridoBagnardialleatidiUDCeIoSud e spero che entro le 20 di questa sera, questo blog così attento alla realtà locale e così tempestivo nel dare notizie metta, anche se non elaborata dalle dorate penne danzanti di questo blog, una qualche cronaca della serata.

Anonimo ha detto...

anziche' attendere trepidantemente il parere degli altri fin dalle ore 0558 del mattino(per poi regolare il tuo immagino) magari prova fin d'ora a regalarci la tua CRONACA OBIETTIVA in merito al comizio di ieri sera durato 20min. Magari questa volta, senza mentite spoglie, potremo capire meglio quali soluzioni offri per risolvere le varie criticità in atto sul Ns. territorio senza ricorrere a sparare Ecoballe in tutte le direzioni ma stentando a trovare la PROPRIA PERSONALE DIREZIONE DEL PENSIERO. Saluti

Anonimo ha detto...

Le uniche ECOBALLE che ho sentito ieri sera sono quelle del Presidente Florido e del Presidente Vendola, i quali giustificano tale situazione di emergenza come un'operazione politica messa in atto dal centrodestra per raccattare un pò di voti. FUMO neglio occhi, cittadini di Grottaglie. Michele Santoro sicuramente su questa situazione ci marcia, ma è un triste dato di fatto quello che i compagni, silenti, ascoltavano, anche coloro i quali hanno ammainato la bandiera della battaglia ecologista per non meglio precisate ragioni di stato e di potere.Adesso sono saliti sul palco, ultimi della fila ma sempre sul palco. Dovrebbero delle spiegazioni, serie, ai cittadini di Grottaglie sul perchè la soluzione identificata dal Presidente Vendola, ovvero continuare a portare i rifiuti dell'amato Salento a Grottaglie e Fragagnano sia la migliore delle soluzioni, sopratutto quando c'è una discarica in quel di Nardò, feudo Frisulliano, misteriosamente chiusa pur se ancora ampiamente capiente.Chi non la pensa come loro, da ora in poi complici dello scempio ambientale perpretato ai danni del territorio viene tacciato, come fascista, squadrista, reazionario.
Attendiamo impazienti spiegazioni in merito, ammesso che ce ne siano..

Buona Fortuna

PENSIEROLIBERO

Anonimo ha detto...

Chi (stra)parla di 73 discariche autorrizzate nella Provincia di Taranto è pregato di indicare dove esse siano. La verità sta, invece, negli oltre ottomilioni di metri cubi di nuove discariche autorizzate da Vendola con il consenso di Florido. Anche un solo voto a Florido è una sconfitta cocente per la dignità dei grottagliesi!

Anonimo ha detto...

leggo il post e non posso fare a meno di pormi una domanda: CI SIETE O CI FATE? L'ordinanza del 12Maggio scorso e' stata persino discussa in sede di Consiglio Comunale (credo di fine Maggio)dando luogo ad un comunicato trasversalmente unanime nello stigmatizzare il provvedimento dandone poi pubblicita' sui quotidiani e sull'immancabile STUDIO 100 (polveri bagnate pero'dal momento che i poteri cosidetti straordinari non possono essere messi in discussione per legge)quindi vi siete forse persi un passaggio o si tratta di posizione strumentale del tipo CONTRO TUTTI PURCHE' CI FACCIAMO SENTIRE ANCHE NOI.Ora lungi da me approvare il contenuto dell'ordinanza ma mi sembra evidente che se il 3° lotto non fosse stato autorizzato nel lontano 2004 (ULTIMO ATTO GIUNTA RANA) sulla base di carte omissive- quindi false cosi come falso e' il concetto di ampliamento- oggi non sarebbe in esercizio e non avremo il problema dell'ospitalità ai rifiuti(RSU) Leccesi. Restano 2 urgenti criticità sul tavolo:
1) accertarsi dello stato dei lavori di costruzione delle 2 discariche leccesi di Corigliano e Poggiardo
2)far pesare sulla prossima giunta provinciale l'ODG votato a Maggio affinche' proceda all'annullamento in via di autotutela del 3° lotto ulteriormente confortato dal recente provvedimento di rinvio a giudizio a carico di Boccini (A.D.Ecolevante) e del dirigente alla Provincia (non un politico quindi) A. RUGGERI entrambi colpevoli di CONCORSO IN ABUSO D'ATTO D'UFFICIO E FALSO IN ATTO D'UFFICIO. ANZI DOVRA' ANCHE COSTITUIRSI PARTE CIVILE NEL PROCESSO.

Sono invece convinto che con una prossima giunta di Centrosinistra ci riusciremo ma GIAMMAI CON LA GIUNTA RANA (vista la complicità nella precedente amministraz.)

Per quanto attiene al penultimo commento non credo che con le congetture ed i comunicati stampa dal chiuso della propria stanza (del comitato) si diventa paladini dell'ambiente e fanno proseliti tra i cittadini. Io personalmente lo volata a gente ignorante ed utilitarista come MICHELE SANTORO non la tiro piu' visto che hanno approfittato per uso proprio tutte le rivendicazioni del Presidio ed anche del comitato (magari nel comitato e' proprio cio' che speraravano di fare. In quanto all'ultimo commento, ed il tuo non voto a Florido o non voto in generale, NON CREDO CHE COSI FACENDO RISOLVERAI I PROBLEMI ALTRIMENTI SPIEGAMI COME.
Saluti.