venerdì 19 giugno 2009

La libertà di pensiero contro le logiche di potere


In un territorio locale dominato dai partitismi e dalle logiche di potere dei politicanti,l 'unica arma che rimane ai cittadini senza tessere elettorali che hanno esclusivamente a cuore il destino del proprio territorio è la libertà di pensiero. La libertà di dire e gridare, fuori dalle stanze del potere, dei rivoluzionari? progetti politici in cantiere, quello che è giusto e quello che è sbagliato.
L'esercizio della critica, personale e non delegabile, è il miglior antidoto al conformismo del pensiero unico del potere, che uccide la valutazione critica delle cose ed impedisce di distinguere le cose giuste da quelle sbagliate.

L'ordinanza Protocollo 2160/60 del 15 Giugno 2009 in prosecuzione di quanto disposto dal'ordinanza nr. 67/CD del 12 Maggio 2009 rappresenta l'ennesimo schiaffo ambientale che la classe politica di questa Regione, di destra o di sinistra, senza alcuna distinzione hai capito Corrosivo?, ha perpretato ai danni del martoriato territorio della Provincia di Taranto.
Risulta ancora più amaro constatare che codesta determina che stabilisce, per l'ennesima volta, che i rifiuti solidi urbani (si spera opportunamente trattati) dell'ATO LE/2 da quasi tre anni in cronica crisi di gestione, siano sversati nella discarica per rifiuti speciali Ecolevante di Grottaglie, porti la firma del Consigliere Delegato all'emergenza Vendola, ovvero colui il quale quando è diventato Presidente della Regione Puglia, aveva issatto il vessillo dell'ambientalismo, del no alle discariche, del no al rigassificatore e della lotta alla diossina.
Il risultato è sotto gli occhi di tutti. Come riportava puntualmente il Comunicato Stampa del Comitato Vigiliamo per la Discarica di ieri, sotto la gestione Vendola, l' Assessorato Regionale all'ambiente ha dato il via libera insieme alla Provincia di Taranto ad ampliamenti di nuove discariche per complesseivi 8.092.298 (ottomilionizeronovantaduemiladuecentonovantotto) metri cubi di rifiuti speciali non pericolosi, salvo poi fare la voce grossa con le negate autorizzazzioni all' ENI o all'ILVA. Nel frattempo la magistratura ha chiesto gli arresti domiciliari per il dirigente della Commissione AIA della Regione che ha autorizzato diversi di questi impianti, ed ha chiesto il rinvio a giudizio per i gestori di queste discariche ritenute abusive!
Mi domando e dico a cosa servono e da cosa nascono questi due pesi e due misure della Giunta Vendola? La verità che nessuno osa dire alla gente, ai cittadini onesti che non vivono di pane e politica, è che l'operazione di appoggio al Presidente Florido rientra in una più grande operazione politica presa per l'ennesima volta all'insaputa del povero elettore che prevede :
1) Il salvataggio della Giunta Stefanò a Taranto (persona onesta ma dal carattere un pò difficile) cui urgono i voti del PD causa emorragia di voti per ottenere la maggioranza in giunta;
2) La riconferma del Presidente Vendola alla guida della Regione Puglia, in risposta ad altre frange del PD, Emiliano in testa, che vorrebbero qualcun'altro alla guida della Regione Puglia.
Che se deve fà per campà caro Corrosivo, sopratutto alle spalle della gente, dura Lex sed Lex della politica più sfrontata subordinata alle logiche di potere, altro che progetto politico rivoluzionario!

Veniamo alla destra, sennò qualcuno preso da fremiti potrebbe dire...ah ecco parla solo della Sinistra e non della Destra! Senza ombra di dubbio, la catastrofica situazione ambientale ereditata dalla Sinistra in Regione è stata determinata dal Governo di Centrodestra di Raffaele Fitto. 0 raccolta differenziata, termovalorizzatori a gò gò realizzati o autorizzati alla Marcegaglia con il suo socio Massafrese Albanese. Discariche per Rifiuti Speciali a più non posso, capito cari Amici Mirelli e Lospinuso, accà niscun è fess!, il Rigassificatore di Brindisi venduto come per fatto al già Primo Ministro Inglese Tony Blair salvo poi trovarsi di fronte al diniego coraggioso del Sindaco Mennitti, coaudivato dal prezioso aiuto da Sinistra del Presidente Errico, persona onesta e non a caso autoeslusasi dalla ricandidatura alla Provincia di Brindisi. E poi la gran parte di quelle 73 discariche che affliggono la Provincia di Taranto. Autorizzazzioni rilasciate dal Sindaco di Bello nel proprio territorio comunale (vedi Vergine) senza neanche partecipare alle conferenze di servizio! per poi non parlare dell'accordo firmato insieme all'onnipresente Gianni Florido per la mancata Costituzione come parte civile del Comune di Taranto e della Provincia verso il gruppo Riva! Menonmale che ci sono magistrati che ritengono che le Associazioni ambientaliste e i cittadini possono sostituirsi all'immobilismo delle istituzioni! Vogliamo parlare del fu Sindaco di San Marzano Tarantino, neo paladino di Gianni Florido e delle sue assenze stategiche in conferenza dei servizi per l'autorizzazzione del tezo lotto? Alcune considerazioni le merita anche il Sig. Michele Santoro, mister Pieno di Consensi evidentemente male utilizzati nel passato, spero non nel futuro, visto che la sua presenza in Provincia di Taranto è stata poco più che una meteora e che i voti al Comune di Grottaglie dei suoi adepti (vedi Sig. Spagnulo Gildo), nel momento opportuno non sono mai mancati al sistema di potere consolidato e trasversale. Il cambiamento, lo dico al Sig. Santoro e ai suoi giovani ed intelligenti collaboratori non si misura dal numero dei voti o dal consenso popolare, con le manifestazioni inscenate di fronte alla discarica o al consiglio comunale, ma lo si fa con i fatti, concreti, con le decisioni concrete! La strada da fare quindi è lunga e irta di ostacoli, non si illuda del consenso ottenuto, anche perchè oggi c'è domani forse.

Le conclusioni quindi, se ad alcuni potrebbero sembrare scontate ed ovvie, sono queste, e da questa analisi dei fatti non ci si può esimere. Qui non si salva nessuno! E' tutto da demolire per poi gradualmente cambiare. Sappiamo benissimo che le cose non si possono fare dall'oggi al domani ma cominciare a farle possiamo dire è un buon inizio. Le logiche di potere che portano a dirmi accetto questa decisione sbagliata perchè ce ne sono altre venti che mi vanno bene, è una logica che non ci deve appartenere. Io, cittadino, rivendico il diritto di dire che una cosa sbagliata è sbagliata. Punto. Nell' autorizzare 1 o 72 discariche non cè alcuna differenza, sono entrambe decisioni sbagliate. L'amore per la nostra terra e ed il nostro ambiente ci ha portato e ci porterà caro Corrosivo a dire in qualunque caso ed in qualunque modo quello che pensiamo, a denunciare quello che riteniamo giusto e quello che riteniamo sbagliato, senza sventolare bandiere politiche o tessere elettorali, senza salire sul palco.Ti risulterà difficile pensarlo, ma ci sono persone libere, libere dai vostri giochi di potere, libere dagli eterni conflitti di destra o sinistra, che non sono nè rivoluzionarie ne conservatrici, nè comuniste nè fasciste, che hanno come loro unica arma la libertà del loro giudizio contro le logiche di potere che tristemente rappresentate.

PENSIEROLIBERO

21 commenti:

Anonimo ha detto...

' E' tutto da demolire per poi
gradualmente cambiare'.

BENE! Ma da dove si inizia e come ci si avvia? Con chi?

Questa posizione ti colloca necessiaramente fuori da un quadro istituzionale rappresentativo ovvero lo stesso limite della vicenda presidio che al momento sembra non avere un preciso percorso di prosecuzione nell'affrontare le criticità territoriali (non solo ambiente quindi). Ricordo, per esserci stato, che la posizione espressa da Fisicaro era di (dis)equilibrio instabile lungo la sottile lama dell'ambizione elettoral-istituzionale senza pero' apprezzare proprio cio' che l'ente rappresenta politicamente. Insomma un moderno Don Chisciotte che vuol combattere contro tutti ma poi finisce con l'apparentarsi..... insomma do soli non si va da nessuna parte anche se animati da
i piu' nobili propositi. La tua posizione vi assomiglia alquanto

Anonimo ha detto...

Per il trinariciuto la solita, unica, inossidabile soluzione è votare sempre e comunque "a sinistra".
I trinariciuti sono una razza in via di estinzione in tutto il mondo, tranne a Grottaglie.
I trinariciuti non sentono il bisogno, vitale, di spazzare via da Grottaglie l'incapacità culturale, amministrativa e politica che ci governa da circa 20anni!
Basta trinariciuti!

Anonimo ha detto...

Meglio solo che male accompagnato.

Lo sai come si inizia? Si inizia con il capire quando è necessario fermarsi invece di andare avanti.
Voi invece avete voluto andare avanti, avevate pastette politiche da pagare anche questo è vero, e quindi avete deciso di andare avanti alla faccia della coerenza politica!

Non saremo mai complici dello schifo che si sta perpretando ai danni del nostro territorio.

La prossima volta prima di scegliervi un compagno di merende assicuratevi almeno che posto vi da a tavola, visto che mi sembra come si è evinto ieri sera, che il posto a voi destinato è in ultima fila.
E' incredibile il posto sbagliato nel luogo sbagliato, questo è un capolavoro politico ma in negativo!
Bravi
Qualunquista ma non fesso
PENSIEROLIBERO

Anonimo ha detto...

Chiedo scusa, errata corrige. L'autorizzazione integrata ambientale rilasciata per il III lotto è la n. 426 del 3 luglio 2008; rilasciata sempre, naturalmente, dall'assessorato regionale all'ambiente (Losappio, Sinistra e Libertà - Vendola).

Anonimo ha detto...

io voto florido solo perché tarzan ha lasciato cita e si è messo con gincarlo cito. O voto tarantino tarzanello, che però mo mi hanno detto che sta con rana, cioè è amico di bagnardi, ma alle feste di san rocco, va a braccetto con santoro. Santoro luciano, non michele. O era michele? E comunque, la discarica l'ho voluta io, perché volevo la macchina nuova e pensavo che settanni avesse una concessionaria. Quello invece m'ha regalato il camion, ma il camion non lo so parcheggiare. Settanni mi diceva: vai tranquillo. Ma io: tranquillo cosa che se non c'ho neanche la patente? e se mi fermano? E settanni, vai vai, chi ti deve fermare mai? Che secondo te, lo stipendio alla stradale chi glielo paga? Ma io non mi fido, ché quello dice pure che lui è legato alla camorra, chiacchiarone!, e così ho preso il camion e l'ho venduto a Castiglia, quello di massafra, che anche lui si è candidato, mi sa con la poli bortone e col fratello illegittimo di fitto, il figlio dell'arciprete di trepuzzi, credo, o forse l'hanno trasferito a maglie dopo lo scandalo con la perpetua, che dopo aver sgravato, ops! pardon! dopo aver partorito, ha preso i voti. Vota mamma fitto (il piccolo). E insomma, da qui è nata la necessità di buttare nella mischia castiglia e le cinque biotrans amiche di vendola e nemiche di giampiercarlomaria silvio d'alema in berlusconi (massimo) latorre e la torraco.
Perciò io domenica voterò per... cita, ché mi dispiace, tutta sola, abbandonata da quel gran pezzo di merda di tarzan.
O forse quasi quasi non voto e me ne vado allo zoo con cita, che è meglio una gabbia di scimmie che questa gabbia di matti. Anzi, meglio le scimmie libere che sti primati schiavi del potere provinciale.
Comitato di liberazione scimmie da zoo

Anonimo ha detto...

Mi fa piacere che i commenti siano improntati anche alle citazioni storiche ('trinariciuto' del Guareschi), magari un po' retro' e bacchettone, ma rimane apprezzabile
il livello della discussione. Ciò detto, il cambiamento a Grottaglie o altrove lo si raggiunge cambiando i soggetti che male hanno fatto (e fanno)alla politica MA predisponendo alla successione elementi adatti all'opera da compiere. Pronti a gestire la cosa pubblica. L'alternativa, anzi quei pochi soggetti individuali capaci, stento ad individuarli scrutando l'arco costituzionale e non. Si accettano suggerimenti in merito.
L'incapacità è diffusa tanto tra chi governa che tra chi si oppone. Meglio quindi, per il momento, iniziare ad insinuarsi nel cuore di un sistema politico istituzionale onde conoscerne le mosse e finanche le sciagurate iniziative con pronto tempismo e reagire all'istante anziche' scoprire le decisioni prese con ritardo e quasi per sbaglio (parlo di Grottaglie in particolare).
Se non si compie un passo dentro le istituzioni se ne rimane fuori a tempo indeterminato, si e' vulnerabili ma soprattutto si lasci campo libero a chiunque sappia cinicamente costruirsi il suo piano politico territoriale.
Caro PensieroLibero fai bene a pensare liberamente ed a parlarne con altrettanta fierezza MA non so quale virginia sponda troverai un giorno o se finirai con l'approdare sull'isola deserta di ROBINSON CRUSOE'.
VENERDI.

Anonimo ha detto...

bene, fatti un giro alla Selva e restaci anche Lunedi altrimenti se torni prima potresti scambiare un seggio elettorale per un rifugio e magari entrare nell'urna in cerca di cibo per uscirne sfamato da 4 schede compilate che poi finirai col buttare dentro quelle apposite scatole che la tua ignavia confondera' per dei cassonetti

Anonimo ha detto...

Una cosa è stare dentro le istituzioni una cosa è invece essere parte del sistema! Il rispetto delle istituzioni non significa il rispetto per il sistema. Qui c'è qualcuno che vuole entrare in questo sistema corrotto e malato.

Anonimo ha detto...

C'è un altro chiarimento definitivo che si può leggere su Tarantosera di oggi. Indovinate chi è arrivato in soccorso di Vendola, di Florido e del centro sinistra per difendere lo smaltimento dei rifiuti leccesi a Grottaglie? Eco.....te! Meditate gente....meditate....
Il cerchio è chiusisissimo!!!!!!

Anonimo ha detto...

alla selva di fasano ci mandavano i mafiosi al confino. quindi andateci voi, coi vostri padroni, e cambiate il sistema dall'interno, che poi passo io e vi lancio le banane, molto più nutrienti delle briciole a cui ambite

Anonimo ha detto...

ovviamente con mafiosi non mi riferisco a voi ma ai vostri alleati. Chiedete lumi a tarantino, se siete per florido, o a cito, se siete per rana. riguardo a cambiare il sistema dall'interno... non aggiungo altro, la frase si commenta da sola. soprattutto se si vuol migliorare il destino di una terra alleandosi con chi l'ha condannata al degrado

Anonimo ha detto...

20 giugno 2009

padretac scrive

Un Estate non si può non iniziare
con l'ennesimo incontro cittadino
su
"RIFIUTO d'amare"
riflessioni su come gestire

IL RIFIUTO IN ESTATE

Basti spostarsi sulle nostre spiagge
ed incontri la civilissima società
civilissima

Cazzo: la cicche che vi trovo sulla sabbia sono un piccolo pensiero
su ciò che é la questione MUNNEZZA
il pensiero va alla comunità

tliFUECHI ca la BANNA nu la capimu


Evidente è che la MUNNEZZA è una carta politica da chiocare.
che destra è sinitra la usano come
un jolly nella dialettica politica.

Appurato che la discharica é di
CENTRO

SE NELLA città grottaglise
solo 1850 famiglie fanno differenziata le altre 9000 dove buttano la munnezza.

se consideriamo che la firme contro la discarica qualcuno mi corregga sono state circa 3_ _ _

ne traggo che alla stragrande maggioranza con il detto:

Lontano un palmo da lu _ _ _ O


un libero pensiero!!!!!!!!
le prossime Ecoliadi
che siano rivolte alle FAMIGLIE.

Anonimo ha detto...

ma che fine hanno fatto quelli del presidio?
L'altra sera molti di questi si son spellati le mani a forza di applaudire Vendola.
Che voltastomaco sia per le puzze della discarica che ormai hanno raggiunto Grottaglie e per questa gente che sicuramente voterà Florido puaak puaak puaak puaak puaak puaak puaak puaak puaak puaak

Anonimo ha detto...

Dopo tutto, si tratta solo di un milione (sic!) di tonnellate in più. Leggete da Tarantosera cosa dice l'Ecolevante a difesa, e sottolineo non una ma due milioni di volte, a difesa, a difesa, a difesa (fino a quando non si sarà scolpito profondamente) del provvedimento di Vendola!:
GROTTAGLIE - “Stiamo semplicemente portando a termine una operazione iniziata nel maggio scorso. Oggi si concluderà”. Giuseppe Settanni, amministratore della Ecolevante Spa, garantisce sullo stop odierno all’arrivo dei camion dal Salento. La nuova disposizione voluta dal commissario delegato per l’emergenza rifiuti, Nichi Vendola, di riaprire i cancelli del sito grottagliese per accogliere i camion provenienti dall’impianto Sud Gas di Poggiardo ha riacceso le polemiche. Dal centrodestra forti le accuse verso amministratori locali e regionali per la scelta operata. “E’ un intervento che era già stato predisposto - sottolinea, invece, Settanni - e che è stato ultimato solo oggi perché dovendo smaltire biostabilizzato, questo ha bisogno di un processo e quindi di tempi di lavorazione”. Una quantità di rifiuti che si aggira attorno al milione di tonnellate trasportate da una trentina di camion che fino ad oggi varcheranno i cancelli dell’Ecolevante. Una quantità di rifiuti di molto inferiore a quella che, già in passato, è giunta nelle discariche ioniche di Grottaglie e di Fragagnano per sopperire all’emergenza esplosa in Campania e nel Salento. Dunque, un’operazione che non scaturisce dall’ultima emergenza finita agli onori della cronaca del bacino leccese, ma che comunque è collegata ad una mancanza cronica di impianti in quel territorio. Anche il fatto di aver interpellato la sola discarica Ecolevante, mentre in altre occasioni i rifiuti sono giunti anche a Fragagnano, fa intendere che si tratta di una temporanea soluzione. Intanto anche la tempestiva azione di intervento operata da Provincia e Comune è servita a fare chiarezza. “Già ieri sera - dichiara il sindaco Raffaele Bagnardi - ho avuto un confronto con Vendola che mi ha ribadito la straordinarietà dell’intervento”. Oggi, infatti, è l’ultimo giorno previsto per l’arrivo dei camion.

Anonimo ha detto...

PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR a Bagnardi, Vendola e Settanni

Anonimo ha detto...

comunque c'è anche chi pensa, anzi urla che, è ora di cambiare, proviamo con rana!
no tutte li cristiane tenono la ventre chiena

Anonimo ha detto...

infatti è un dilemma su chi votare, o meglio non andare a votare.... ed è la prima cosa che pensi in maniera convinta.... ma seguendo la campagna elettorale tramite tv locali, mi sono convinto a votare.
ho seguito sia studio 100 (florido) una persona di una certa cultura, facendo riferimento a frasi filosofiche, di santi, ma purtroppo poco credibile, specialmente per i cittadini come me di grottaglie, "mancata revoca in autotutela terzo lotto, su autorizzazioni illegali" Invece dall'altra sponda un centrodestra "autorizzante" di discariche a go gò, che incentrano una campagna elettorale sugli insulti delegando un condannato come cito, che si permette il lusso di dire che "diventerà" sindaco con una condanna a 7 anni
ancora da scontare, credo che non goda nemmeno dei diritti politici, può votare!!!???
io ancora sono in dubbio se votare, ma sopratutto chi....... e del referendum che non ne parla nessuno?
Voi invece frequentatori ballerini a chi votate?

Anonimo ha detto...

21 giugno 2009

ANONIMO, amonimo,anonimo.

tra poco vi sarà un
SANTO ANONIMO
LA STORIA DELLE 3 SCIMMIETTE

NU VEDU, NU SENTU, NU PERLU

MA ammalangù

Allora cominciamo con
l'agenda 21
GROTTAGLIE- MONTEIASI
EMAS
ECOLEVANTE
EMAS
CITTA' DI GROTTAGLIE

PERCHè NO DA QUELLI CHE DICONO DI
DIFENDERE L'AMBIENTE


vi sembra pochi come strumenti
pagati da NOI.


PIETRO CARAMIA
sherwood 3386439541


CIRCA UN 18 mesi FA capi gruppi + ASSESSORI
DELLA MIA- NOSTRA CITTA' RICEVETTERO UN RICHIESTRA FATTA

da SHERWOOD



ALL'AMMINISTRAZIONE QUESTA!!!!!!!

DI ADERIRE A

COMUNI VIRTUOISI 800 550 710

NESSUNO DICO NESSUNO
A MOSTRATO INTERESSE

DAI COMUNI VIRTUOSI

ORA è PARTITA LA CAMPAGNA

SUL DIVIETO AL 1 GENNAIO 2010

DI USARE LE BUSTE NON BIODEGRADABILI

IO DOMANDO RIUSCIREMO
QUI A GROTTAGLIE AD ASSERE PRONTI.

VI è QUALCUNO INTERESSATA/O
a collaborare !!!!!!!!!!

ass. sherwood
PIETRO CARAMIA 338 64 39 451


33° giorno dal PUG

vuoi scaricare le tensioni
vieni da noi tira con l'arco

Comitato AntiCancan ha detto...

Vado a votare và. Scheda nullaaaaaa

Anonimo ha detto...

C'è anche chi ha la pancia veramente piena e fa finta di no xchè vuole diventare un paladino dei diritti dei più deboli.
Perchè poi la logica, anche a sinistra, è fare leva sul bisogno per creare affiliati.
Ognuno voti chi vuole o si faccia trainare da chi ha la faccia più dura per mostrarsi in politica, ma non si pretenda di abbindolare anche coloro che hanno solo un tramezzino quotidiano in pancia(e non ne parlano in continuazione solo x impietosire o convincere) e comunque non si accontentano di accettare per "partito preso" le proposte o gli opportunismi di chicchessia.Poi, la distinzione destra=pancia piena sinistra=paladina dei poveri e dell'ambiente ormai, oltre che desueta, è soprattutto strumentale.

anna montella ha detto...

Non so dove appoggiare questo annuncio così... lo metto qui. Dunque...

Volevo avvertire quanti potessero essere interessati che sul sito del Caffè Letterario LA LUNA E IL DRAGO, abbiamo inaugurato la sezione per la GALLERIA ON LINE che è a disposizione di tutti quegli artisti (già noti o esordienti) che vorranno condividere con noi questa esperienza.

La galleria on line è stata inaugurata oggi con un vernissage dedicato al maestro Enzo Falcone. L'indirizzo per visionare il vernissage e il video inedito è il seguente:
http://lalunaeildrago.devil.it/viewtopic.php?t=46

ps. grazie a IOBALLODASOLA per aver ospitato questo annuncio.