mercoledì 18 febbraio 2009

Un passo alla volta...uno avanti e quattro indietro

Che la nostra politica ed in particolar modo i politici del nostro territorio vivano al di fuori del mondo reale è cosa risaputa. Le loro logiche di potere, i loro meccanismi partitici, sono quanto di più lontano dalla realtà delle cose e delle vicende. Tutto deve essere ricondotto e piegato alla logica della più bieca obbedienza politica e di schieramento, anche a scapito magari del buon senso e talvolta di un sacrosanto silenzio.
Non immune da questa malattia contagiosa è il "nostro" giovane consigliere Provinciale Mancarelli,che arriva a giustificare l'assenza del legale della Provincia di Taranto nell’udienza di mercoledì 12 febbraio u.s presso il TAR Bari come diretta conseguenza dell' ordine del giorno della Provincia contro le discariche "in attesa che vengano posti in essere gli atti consequenziali all'ordine del giorno approvato dal Consiglio Provinciale".
Premesso che nell'attesa che vengano posti in essere tali atti consequenziali della Provincia il mondo continua ad andare avanti (anzi se il Consigliere Mancarelli ci vuole dare lumi di quando e come verranno posti in essere tali atti consequenziali da parte della Provincia di Taranto!), il ns. consigliere "dimentica" che la stessa Provincia in tale giudizio è parte non solidale alla posizione delle associazioni ambientaliste, in quanto mediante la sua memoria di costituzione e risposta (mai ritirata o soggetta a modifiche attenzione!) ha chiesto il rigetto del ricorso promosso dal Comune di S.Marzano contro le autorizzazioni rilasciate per il cosiddetto III lotto della discarica gestita da Ecolevante spa. E l'assenza del suo legale non fa che avvallare questa posizione, in quanto si è persa l'occasione di comunicare il diverso orientamento della Provincia rispetto alla sua stessa memoria depositata!
Cioè, contrariamente all’approvazione dell’ordine del giorno del Consiglio provinciale di Taranto, col quale era stata espressa la volontà di procedere all’annullamento in via di autotutela delle autorizzazioni rilasciate per le nuove discariche Ecolevante e Vergine, la Provincia, nella persona del suo presidente dott. Florido, ha chiesto non di appoggiare le richieste di annullamento ma di rigettare il ricorso con il quale Comune di San Marzano di San Giuseppe chiedeva l’annullamento di tutte le autorizzazioni rilasciate. Nei fatti la Provincia ha fatto il contrario di quanto deliberato in Consiglio provinciale e cosi continua a fare il "nostro" consigliere Mancarelli.
Abbiamo dunque per l'ennesima volta, dalla parole del consigliere Mancarelli, la prova che quella della Provincia di Taranto è proprio una sorta di delibera truffa elettorale!
Lasci perdere, se accetta un consiglio il ns. Mancarelli, la volontà di riportare tutto, sempre e comunque, nella logica della mera contrapposizione politica che lo vede schierato dalla parte opposta a quella del Sindaco di San Marzano e del Presidente del Consiglio comunale e colga l'occasione di comprendere che nella vita, se si sceglie una strada da intraprendere, ogni passo si compie coerentemente, nella stessa direzione, e non uno avanti e quattro indietro.

1 commento:

Anonimo ha detto...

MI SA CHE LA MALATTIA CONTAGIOSA C'E' L'HA PIù DI QUALCUNO. E IN PARTICOLARE ANCHE IL NOSTRO CARO AVV. LUPO DEL COMITATO VIGILIAMO PER LA DISCARICA CHE SE SI RICORDA HA ACCETTATO L'INCARICO PROPOSTO DAL COMUNE DI SAN MARZANO DI SAN GIUSEPPE E IN PARTICOLARE DAL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO PER LA QUESTIONE RELATIVA ALL'UNIVERSAL SERVICE.VEDO CHE HA DATO UN BEL CONSIGLIO AL CONSIGLIERE MANCARELLI MA ALLO STESSO TEMPO MI CHIEDO:"MA CHI HA DATO QUESTO CONSIGLIO HA FATTO LA STESSA COSA CONTRO LA REALIZZAZIONE DELLA PIATTAFORMA DELL'UNIVERSAL SERVICE????".E UN ALTRA DOMANDA CHE MI VIENE SPONTANEA: MA L'AVV. LUPO A GROTTAGLIE E' SOSTENITORE DELLO STESSO PARTITO DEL SINDACO E DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DI SAN MARZANO? DA CHE PULPITO VIENE LA PREDICA......................